BIBLIOTECA DI «STUDI DESANCTISIANI»
Collana diretta da Toni Iermano
Fabrizio Serra editore, Pisa - Roma


Direttore / Editor Toni Iermano

Condirettore / Co–editor Gerardo Bianco

Comitato di direzione / Editorial Board Clara Allasia (Università di Torino),Costanza D'Elia (Università di Cassino), Christof Dipper (Technische Universität, Darmstadt), Paolo Macry (Università di Napoli «Federico II»), Raffaele Manica (Università di Roma «Tor Vergata»), Raul Mordenti (Università di Roma «Tor Vergata»), Laura Nay (Università di Torino)

Comitato scientifico / Scientific Board Gian Mario Anselmi (Università di Bologna), Johannes Bartuschat (Universität Zürich), Andrea Battistini (Università di Bologna), Rino Caputo (Università di Roma «Tor Vergata»), Gabriele Clemens (Universität des Saarlandes), Silvia Contarini (Université de Paris X, Nanterre), Romano Paolo Coppini (Università di Pisa), Arnaldo Di Benedetto (Università di Torino), Pasquale Guaragnella (Università di Bari), Nicola Longo (Università di Roma «Tor Vergata»), Sebastiano Martelli (Università di Salerno), Nelson Moe (Columbia University, New York), Giorgio Patrizi (Università del Molise), Gino Tellini (Università di Firenze)

Segreteria di redazione / Secretary Board Paolo Benvenuto (Pisa), Laura D'Angelo (Cassino), Nunzia D'Antuono (Cassino), Maria Chiara Irenze (Cassino), Chiara Tavella (Torino)
copertina

La collana Biblioteca di «Studi desanctisiani» nasce come approfondimento dei temi trattati nella rivista e sotto la stessa direzione, accogliendo anche i lavori troppo ampi per essere pubblicati nel limitato spazio di una rivista. Al centro dell'interesse restano le ricerche su Francesco De Sanctis. Autore della prima storia della letteratura nazionale, iniziatore del meridionalismo nell'accorato disincanto delle sue analisi sui meccanismi del potere e sulle classi dirigenti, la sua statura e la sua posizione, spesso polemica, nel dibattito del suo tempo, ne fanno figura di primo rilevo nella cultura europea dell'Ottocento. Nella prospettiva di un'analisi a tutto tondo della complessa proposta intellettuale e civile del 'Professore', la collana propone uno sguardo coerente e unitario sul ruolo e sulla risonanza di chi predicò con forza l'unione e la coerenza fra 'scienza e vita'. * The series Biblioteca di «Studi desanctisiani» was created to host in–depth studies on the themes addressed in the journal , with the same director and editorial board, also allowing publication of works which, for reasons of length, could not appear in the limited space of a journal. The focus of the series remains the researches on Francesco De Sanctis. His critical work and political reflections made him an outstanding figure of the Risorgimento and the 'New Italy'. Author of the first history of national literature, he initiated meridionalism with his disenchanted analyses of the mechanisms of power and of the ruling classes in the Mezzogiorno; his stature and his often controversial positions in the debates of his time made him a protagonist of 19th–century European culture. With an all–round recognition of the complex intellectual and civic engagement of the Professore, the journal offers a consistent and unified insight into the role and resonance of one who strongly proclaimed the coherence between 'science and life'. * Elenco libri / Book List