EDIZIONE NAZIONALE DELL'OPERA MATEMATICA DI FRANCESCO MAUROLICO
Fabrizio Serra editore, Pisa - Roma


Commissione scientifica
Pier Daniele Napolitani (Presidente), Rosario Moscheo (Vicepresidente), Veronica Gavagna (Segretario-Tesoriere)
Ottavio Besomi, Michele Camerota, Vincenzo Cappelletti, Guido Cimino, Paolo D'Alessandro, Vincenzo Fera, Paolo Freguglia, Paolo Galluzzi, Antonio Carlo Garibaldi†, Enrico Giusti, Eberhard Knobloch, Walter Roy Laird, Carlo Maccagni, Michela Malpangotto, Ken Saito, Alfredo Stussi

Collaboratori dell'edizione
Claudia Addabbo, Riccardo Bellé, Luciana de Bernart, Aldo Brigaglia, Francesca Cellamare, Giovanni Cioffarelli, Giuseppina Fenaroli, Mario O. Helbing, Alessandro Ottaviani, Gianpaolo Pasquotto, Lorena Passalacqua, Giorgio Strano, Jean-Pierre Sutto, Ken'ichi Takahashi, Roberta Tassora, Tito Tonietti, Giancarlo Truffa, Roberta Tucci, Bernard Vitrac

Redazione e traduzione
Massimiliano Dominici (redazione), Paolo Mascellani, Elabor snc (edizione online), Kim Williams (traduzione e cura dei testi inglesi)

L'Edizione Nazionale dell'Opera Matematica di Francesco Maurolico è stata istituita con decreto del Ministro per i beni ed attività culturali del 9 giugno 2009

ISSN 2531-9191
copertina

Francesco Maurolico (Messina 1494-1575) fu uno dei matematici più produttivi, creativi e innovativi del XVI secolo. Come molti altri matematici del suo tempo, si dedicò al recupero della matematica greca, ma ben pochi studiosi si accostarono ai classici con uno spirito altrettanto libero e creativo: le sue «letture» dei testi contengono spesso intuizioni nuove e profonde. Né si limitò alla restitutio dei classici greci sviluppando anzi ricerche originali, specie nel campo dell'ottica, della meccanica, dell'aritmetica, della trigonometria e della gnomonica. L'Edizione Nazionale, che si fonda su un «piano editoriale» proposto da Maurolico stesso nel 1567 e mai realizzato, mette a disposizione l'edizione critica di tutti gli scritti scientifici del matematico messinese, rimasti in gran parte inediti durante la vita dell'autore. Ogni volume si apre con un'introduzione in cui si illustra la ratio che ha guidato la scelta dei testi e si tratteggia l'approccio dell'autore nei confronti degli argomenti trattati. Ogni opera è corredata di una Nota al testo che descrive il quadro della tradizione in cui si colloca e l'ambito del corpus mauroliciano a cui si riferisce, enunciando poi i criteri di edizione ed elencando le fonti utilizzate dallo lo scienziato messinese. I testi di Maurolico sono forniti in lingua originale (latino e volgare); le Introduzioni e le Note sono bilingui (italiano e inglese). * Francesco Maurolico (Messina 1494-Messina 1575) was one of the most productive and innovative mathematicians of the sixteenth century. Like many mathematicians of his time, he dedicated himself to the restoration of Greek mathematics, but few scholars approached the classics with so creative a spirit: his 'readings' of these texts led to works containing new and profound insights. Nor did he limit himself to such readings; he also pursued original research, especially in the fields of optics, mechanics, arithmetic, trigonometry, and gnomonics. The Edizione Nazionale, promoted by the Italian Ministry of Cultural Heritage, is based on a plan proposed by Maurolico himself in 1567. It is a critical edition of the entire scientific production of the Sicilian mathematician, largely unpublished during his life. Each volume opens with an introduction, explaining the selection of the texts and Maurolico's approach. Each work is accompanied by a Note to the text, in which the editor establishes its place within the tradition and within the ambit of the Maurolican corpus, explaining the editorial criteria and listing the sources the author drew upon. Maurolico's texts are given in their original languages (Latin and Italian vernacular); Introductions and Notes are bilingual (Italian and English). * Elenco libri / Book List