copertina

Novecento letterario, a cura di B. Porcelli, 2003, pp. 404 (XXXI, 2-3, 2002)

ITALIANISTICA · FASCICOLI MONOGRAFICI

Istituti editoriali e poligrafici internazionali, Pisa · Roma

Per celebrare i suoi trent'anni di vita «Italianistica» esce con i primi due fascicoli 2002 unificati sotto il titolo Novecento letterario. Il volume si articola in due sezioni per le quali sono state scelte le tematiche Spazio e tempo nella letteratura italiana del Novecento e La letteratura italiana dagli anni Settanta alla fine del Novecento. Il primo tema riguarda una prospettiva di grande attualità ed è trattato in saggi che danno spazio sia alla discussione di metodo, sia all'esame di singole opere ed autori. Il secondo traccia un bilancio della letteratura italiana dell'ultimo trentennio del Novecento. Indice: Introduzione. Sezione I: Spazio e tempo nella letteratura italiana del Novecento: L. Barile, Passato come storia passato come me–moria: Walter Benjamin e Vittorio Sereni; G. Baroni, Tempo: subito sera; L. Blasucci, Percorso di un tema montaliano: il tempo; G. Bonsaver, Città senza tempo: cronologia "debole" e tracce benjaminiane nelle Città invisibili di Italo Calvino; G.A. Camerino, Il tempo nella poesia di Saba; R. Cavalluzzi, Neorealismo: dimensioni spazio–temporali di un'utopia della realtà; M. Ciccuto, L'immagine dello spazio nelle Città invisibili di Italo Calvino; D. De Camilli, La cognizione del tempo nel Mestiere di vivere di Cesare Pavese; M. Dell'Aquila, Il tempo immobile e il chiuso spazio dei segreti nei primi racconti di Alvaro; B. Ferraro, Tempi onirici e spazi virtuali in Sogni di sogni di Antonio Tabucchi; N. Gardini, Amelia Rosselli e lo spazio della fuga; P. Guaragnella, Tempi e luoghi in Quindici minuti di ritardo di Elio Vittorini; S. Lazzarin, "Ces terrifiantes histoires de maisons hantées…". Su alcune case infestate del Novecento italiano; L. Lugnani, Il tempo umano in letteratura; B. Porcelli, Spazio e tempo nel Deserto dei Tartari; A.R. Pupino, D'Annunzio dal tempo lineare al tempo circolare. Incontro con Nietzsche; G. Rizzarelli, La città di carta e inchiostro: Le citta' invisibili di Ita–lo Calvino e la letteratura utopica; C. Savettieri, Il racconto del tempo nella Cognizione del dolore; D. Vanden Berghe, L'infanzia nell'opera di Ardengo Soffici. Sezione II: La letteratura italiana dagli anni Settanta alla fine del Novecento: A. Casadei, 1994: i destini incrociati del romanzo italiano; P. Gibellini, La narrativa svizzero–italiana degli ultimi vent'anni; M.A. Grignani, Slittamenti del correlativo oggettivo nella poesia del secondo Novecento; S. Lucamante, "Una laudevole fine": femminismo e identificazione delle donne nella narrativa di Rossana Campo; C.A. Madrignani, A carte scoperte (a proposito dei Mafiosi di Sciascia); S. Pautasso, Di alcuni punti di vista di fine secolo per "un altro Novecento"; Th. Stein, Altre prospettive sul romanzo (con una rassegna di studi tedeschi); A. Tricomi, Petrolio, "sotto il segno / primario di Marx e quello, a seguire, / di Freud"; B. Van Den Bossche, Il mito nella narrativa italiana degli ultimi decenni: alcune prospettive; S. Verdino, La poesia in Italia 1971–2001. Appunti cronologici ed editoriali.

Copertina in cartoncino con stampa ad un colore e sovracoperta in patinata opaca con stampa a tre colori. Brossura.

Brossura / Paperback: Euro 480.00 Acquista / Buy

ISBN-10: 88-8147-339-9
ISBN: 978-88-8147-339-7
ISSN: 0391-3368
SKU: 1965

Argomenti correlati
Filologia moderna e contemporanea...