libraweb The Online Integrated Platform of

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma


An Authoritative Independent Academic Press since 1928 and Internationally Pre-Eminent Publisher of over 150 Leading Peer-Reviewed Active Scholarly Journals in the Humanities and Social Sciences, all Print, Online, and Open Access

Accademia editoriale, Pisa · Roma / Edizioni dell'Ateneo, Roma / Giardini editori e stampatori in Pisa / Gruppo editoriale internazionale, Pisa · Roma / Istituti editoriali e poligrafici internazionali, Pisa · Roma

PROMOZIONI / PROMOTIONS


RIVISTE / JOURNALS


COLLANE / SERIES






NUOVE RIVISTE / NEW JOURNALS

Favola & Fiaba

Rivista internazionale di studi e ricerche nelle letterature classiche e moderne


Leopardiana

Rivista internazionale


Machiavelliana

Rivista internazionale di studi su Niccolò Machiavelli


*


Philologia Philosophica

Rivista internazionale

Romana Res Publica

An International Journal

Scritture e linguaggi dello sport

Rivista internazionale di letteratura

Asia Minor

An International Journal of Archaeology in Turkey

Telestes

An International Journal of Archaeomusicology and Archaeology of Sound

Ancient Numismatics

An International Journal

Occidente / Oriente

Rivista internazionale di studi tardoantichi

Artes Renascentes

Revue Scientifique Internationale · Rivista Scientifica Internazionale · International Scholarly Journal · Revista Científica Internacional · Internationale Wissenschaftliche Fachzeitschrift

Gemmae

An International Journal on Glyptic Studies

Documenta

Rivista internazionale di studi storico-filologici sulle fonti

Oriens Antiquus · Series Nova

Rivista di studi sul Vicino Oriente Antico e il Mediterraneo orientale
A Journal of Ancient Near-Eastern and East Mediterranean Studies


copertina

Dante in France, edited by Russel Goulbourne, Claire Honess, Matthew Treherne, 2013, pp. 162 (vol. XVII, 1-2, 2013)

LA PAROLA DEL TESTO · FASCICOLI MONOGRAFICI

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma

This volume of essays is born from a workshop held at the University of Leeds on 17 September 2010, at which a group of researchers met to discuss aspects of Dante's reception in France. It seems timely to take stock of the history of French responses to Dante: while the question has not received a scholarly overview for several decades, Dante's importance in French culture has by no means diminished. Six new French translations of the Commedia have been published in the last thirty years, and Dante continues to be an explicit reference point for French culture and thought in the twenty-first century. His work is not a mere museum piece, but is used to cast light on contemporary society, often in surprising and unexpected ways. The aim of this volume has to explore this history, from Dante's earliest French readers to the present day. The chapters of the book therefore follow a chronological order, beginning with the years immediately following Dante's death in 1321. As three of the twentieth-century readers of Dante discussed in this volume - Proust, Beckett and Kieslowski - demonstrate, Dante's Commedia - that most daring, surprising and experimental work - defies domestication and retains its potential to enrich and challenge French cultural and intellectual life.

Questo volume di saggi nasce da un seminario di studi tenuto presso l'Università di Leeds il 17 settembre 2010, in cui un gruppo di ricercatori si è riunito per discutere gli aspetti della ricezione di Dante in Francia. Sembra infatti arrivato il momento di fare il punto sulla storia delle risposte francesi a Dante: mentre la questione non è stata oggetto di uno studio scientifico per diversi decenni, l'importanza di Dante nella cultura francese non è affatto diminuita. Sei nuove traduzioni francesi della Commedia sono state pubblicate negli ultimi trent'anni, e Dante continua ad essere un punto di riferimento esplicito per la cultura e il pensiero francesi nel ventunesimo secolo. La sua opera non è un semplice pezzo da museo, ma viene usata per far luce sulla società contemporanea, spesso in modo sorprendente e inaspettato. Lo scopo di questo volume è esplorare tale storia, dai primi lettori francesi ai giorni nostri. Perciò i capitoli del libro seguono un ordine cronologico, a partire dagli anni immediatamente successivi alla morte di Dante nel 1321. Mentre tre dei lettori di Dante del XX secolo discussi in questo volume - Proust, Beckett e Kieslowski - dimostrano che la Commedia - il lavoro più audace, sorprendente e sperimentale - resiste ad ogni addomesticamento e mantiene intatta la sua capacità di arricchire e sfidare la vita culturale e intellettuale francesi.

Sommario: Russell Goulbourne, Claire Honess, Matthew Treherne, Introduction; William E. Burgwinkle, Dante and Medieval French literature; Russell Goulbourne, «Bizarre, mais brillant de beautés naturelles»: Voltaire and Dante's Commedia; Laura Brignoli, Rivarol and Dante's Inferno: The challenge of translation; Alex MacMillan, De Staël, Chateaubriand and Dante; James W. Thomas, Dante and the Provençal Renaissance, 1800-60; Aida Audeh, Dante in the nineteenth century: visual arts and national identity; Adam Watt, «L'air de la chanson»: Dante and Proust; Daniela Caselli, «Souvenir du purgatoire effacé» : Dante in Samuel Beckett's bilingual prose; Ramona Fotiade, Filming grace: Kieslowski, Dante and the confines of cinematic representation; Jean-Charles Vegliante, Afterword: rereading Dante's Commedia in French today. Indice degli autori e delle opere anonime.

Composto in carattere Dante Monotype.
Formato 17,5 x 24,7. Legatura in brossura con copertina in cartone in tondo Magnani blu con impressioni in oro e sovraccoperta in cartoncino Chagall Cordenons avorio con stampa a due colori.

Brossura / Paperback: Euro 150.00 Acquista / Buy

ISBN: 978-88-6227-621-4
ISSN: 1125-6486
SKU: 2808

Argomenti correlati
Filologia medievale e rinascimentale...