copertina

Studi in memoria di Giacomo Manganaro, a cura di Ernesto De Miro, 2016, pp. 268 con figure in bitono e a colori n.t. (XIII, 2016)

SICILIA ANTIQUA · FASCICOLI MONOGRAFICI

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma

Il volume, fascicolo monografico della rivista «Sicilia Antiqua», è dedicato a Giacomo Manganaro, già allievo di Santo Mazzarino e Professore per lunghi anni all'Università di Catania, illustre storico e grecista. Dalla metà degli anni cinquanta del secolo scorso fino alla sua morte, Manganaro ha dedicato tutta la sua competenza e i suoi studi alla storia antica, soprattutto a quella dell'Italia meridionale e della Sicilia, con contributi fondamentali in particolare nel campo dell'epigrafia e della numismatica. I trentacinque contributi del volume, presentati in ordine alfabetico, ripercorrono i sentieri della ricerca seguiti dallo storico nel corso della sua attività, dagli studi sulle monete a quelli sulle iscrizioni, dalla Sicilia greca a quella romana, dalle testimonianze letterarie ai risultati della ricerca archeologica, offrendo così un quadro ampio e articolato della più recente ricerca storica e archeologica nell'isola.

Sommario: Ernesto De Miro, Introduzione. Bibliografia del prof. Giacomo Manganaro, a cura di Vittorio Giovanni Rizzone. Filippo Battistoni, Gypsea tauromenitana, appunti sulla storia (moderna) dei rendiconti finanziari di Tauromenion ; Ennio Biondi, Talete e Apuleio: Florida XVIII; Giacomo Biondi, Estetica dell'imbroglio: terrecotte figurate e falsari di Centuripe ; Giuseppe Bonaccorso, Pericle, l'Eubea e Calcide: una vexata quaestio; Lorenzo Braccesi, Napoleone e Sallustio; Nicolò Bucaria, Ebrei catalani nel Regno di Sicilia (XIII-XV sec.); Mauro Corsaro,La 'questione sociale' nella Sicilia di Agatocle; Carmelo Crimi,Note sulla Vita di Gregorio di Agrigento nella riscrittura di Niceta David Paflagone (BHG 708); Aldina Cutroni Tusa, Un'area archeologica a circolazione monetaria integrata ed unitaria ; François De Callataÿ, Les statères d'Aspendos du IVe s. Un curieux accident de frappe, une intrigante étude de coins (pour la variété avec les lettres KI) et une exceptionnelle signature de graveur ; Ernesto De Miro, Gli ori di Sant'Angelo Muxaro fra trasmarini e indigeni; Ernesto De Miro, Il teatro di Morgantina. A proposito di una recente pubblicazione; Carl Deroux, Une curieuse pratique culinaire: le salsum sine salso; Giulia Falco, Un frammento di ceramica "megarese" con scena di caccia al museo "Paolo Orsi" di Siracusa ; Daniele Foraboschi, L'iscrizione di Feltre e il prezzo dell'oro; Massimo Frasca, Nuovi dati sulle fortificazioni greche di Leontinoi; Mariateresa Iozzia, Apollo l'ambiguo; Sebastiana Lagona, Monete di Kyme eolica nel Museo archeologico di Firenze; Lorenzo Lazzarini, Inediti nummi enei di Halikyai, e argentei di Himera e Lipara; Attilio Mastino, Raimondo Zucca, Verpa qui lego; Mario Mazza, «Ribellione delle masse», «democratizzazione della cultura» e tarda antichità ; Barbara Mobilia, Tradizioni mitiche, propaganda politica e philiai militari in Sicilia nel V secolo; Massimiliano Mormina, Gli emblemi sugli scudi oplitici spartani in età arcaica e classica ; Emanuele Pulvirenti, Rivalità politiche e valutazione storica: il caso dei cosiddetti Trenta tiranni; Vittorio Giovanni Rizzone, Inedite lamine magiche dal territorio siracusano; Riccardo Sciacchitano, Genesi e declino della dinastia dinomenide. Una proposta di lettura sulla base delle tirannidi di madrepatria ; Carla Sfameni, La nuova immagine della Villa del Casale di Piazza Armerina nel contesto dell'archeologia delle ville tardoantiche ; Giulia Sfameni Gasparro, Misteri a Samotracia: un problema storico-religioso; Aldo Spano, Aristotele, l'eforato e lo scontro politico a Sparta dopo Leuttra ( Politica 1270B6-35); Nella Sudano, La [summachía] fra Camarina e i siculi (Filisto, FGrHist 556 f5); Antonio Tempio, Stranieri, mercenari e indigeni nella tradizione storiografica siceliota ; Mario Torelli, Aphaia e altre dee a Eraclea Minoa; Francesco Toscano, L'imperialismo persiano nella rappresentazione di Erodoto: il caso di Samo ; Salvatore Vacante, Un re, il suo philos e la democrazia di Chio; Eleonora Zelante, Alcune considerazioni sull'organizzazione dello spazio e del tempo a Camarina

Composto in carattere Dante Monotype.
Formato 24 x 34 in ottavo grande. Legatura in brossura pesante con copertina in cartoncino Murillo Fabriano avana con stampa a tre colori.

Brossura / Paperback: Euro 295.00 Acquista / Buy

ISBN: 978-88-6227-916-1
ISSN: 1794-9112
SKU: 3148

Argomenti correlati
Archeologia...
Storia antica...