copertina

3 - Luca Bettarini, Lingua e testo di Ipponatte, 2017, pp. 160

SYNCRISIS
Biblioteca di studi e ricerche sull'antichità classica
Collana diretta da Antonietta Gostoli
Cm 17,5 x 25

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma

Ipponatte è un autore 'difficile', non solo perché frammentario, ma soprattutto perché è operazione complessa chiarire i contorni precisi della sua attività poetica, che spazia dall'attacco personale, tipicamente giambico, alla parodia dell'epica e persino alla riscrittura burlesca di vicende omeriche. Autore quindi letterarissimo, ben diverso dal 'poeta pitocco' con cui è stato di frequente identificato ancora per buona parte del secolo scorso. È in questa prospettiva che trova giustificazione una rinnovata attenzione per la lingua dell'Efesino, e un esempio significativo viene dagli studi condotti su uno degli aspetti più tipici della produzione di Ipponatte, vale a dire i numerosi forestierismi presenti nei suoi frammenti: a riguardo, infatti, alla tradizionale analisi linguistica ed anche sociolinguistica si è andata via via affiancando anche quella letteraria, nel tentativo di individuare la funzione e quindi la ragione del loro utilizzo all'interno della poesia ipponattea. Anche il presente lavoro vuole essere uno studio letterario della lingua di Ipponatte, ed è per questa ragione che si articola in una serie di ricerche selettive, che puntano l'attenzione soprattutto al rapporto tra lingua e letteratura: così è per i capitoli dedicati alle kenningar e all'onomastica, ma anche per quelli che analizzano omerismi e aulicismi o le particolarità del dialetto ionico, in quest'ultimo caso con costante riferimento anche ai dati delle iscrizioni ioniche dell'Asia Minore. Infine, com'è ovvio che sia, l'analisi linguistica porta talora a valutare in una nuova prospettiva la tradizione del testo e dunque a proporre personali scelte editoriali: in tal senso l'auspicio è che questo studio possa essere di qualche aiuto anche alla critica del testo di Ipponatte, offrendo un contributo nuovo alla discussione.

Sommario: Premessa. Capitolo primo: kenningar in Ipponatte: 1. La lucertola (frr. 40 e 135 Dg. = frr. 155 e 155a W.); 2. Il millepiedi (fr. 181 Dg. = fr. 172a W.); 3. Ermete strozzacani (fr. 2 Dg. = fr. 3a W.); 4. La levatrice (fr. 33 Dg. = fr. 19 W.); 5. La prostituta (frr. 151, 152, 158, 165 Dg. = frr. 135, 135a, 135b, 135c W.); 6. L'avaro (fr. 180 Dg. = fr. 171 W.). Capitolo secondo: omerismi e forme auliche: 1. Un aoristo omerico: [emer]méricse] (fr. 79,15 Dg. = fr. 79,15 W.); 2. Il suffisso di preterito iterativo–intensivo –sc–: [foíte[ske] (fr. 78,11 Dg. = fr. 78,11 W.); [thúeske] (fr. 107,48 Dg. = fr. 104,48 W.); 3. Una geminata di origine omerica: [messègudorpochéstès] (fr. 171 Dg.= fr. 114c W.); 4. Un vocativo 'singolare': [eúèthes krítè] (fr. 139 Dg. = 154 W.); 5. Una mancata contrazione: [Agkaléè] (fr. 149 Dg. = fr. 131 W.); 6. Pronomi ricercati: 6a. [èmíekton aitei tou fálew kolápsaie ] (fr. 34 Dg. = fr. 21 W.); 6b. [ ] sfin kagorè[ ] pepo[ ] (fr. 106,4 Dg. = fr. 103,4 W.). Capitolo terzo: tra lingua e letteratura: 1. Una particolare forma di perfetto: [ádèke boulè] (fr. 137 Dg. = 132 W.); 2. Un arcaismo della dizione poetica: [lèòn athrèsas] (fr. 140 Dg. = fr. 158 W.); 3. Un locativo apparente: [toù Pugélèsi[. . . . .] . . [ ] (fr. 95,15 Dg. = 92,15 W.); 4. Due particolari 'distrazioni': 4a. [ ]eplowsen[ ] (fr. 77,3 Dg. = fr. 77,3 W.); 4b. [tès] avoiíès taútè[s] (fr. 79,3 Dg. = fr. 79,3 W.); i5. Un'aspirata inattesa: [n]enuchménwi prwktw[i] (fr. 107,32 Dg. = fr. 104,32 W.). Capitolo quarto: particolarità del dialetto ionico: 1. La psilosi; 2. La metatesi di aspirazione; 3. Grafia e prosodia dei nessi <eo>, <eou> ed <ew>. Le desinenze [eos] ed [ews]; 4. Il dativo del pronome di seconda persona singolare. Capitolo quinto: note di onomastica: 1. Onomastica e poesia giambica: Archiloco e Ipponatte; 2. Nomi mitologici in Ipponatte; Bibliografia; Indice dei passi citati; Indice dei nomi antichi, delle cose e delle parole notevoli; Indice degli autori moderni.

Composto in carattere Serra Dante. Legatura in brossura con copertina in cartone pesante in tondo Murillo Fabriano blu scuro con impressioni in oro; sovraccoperta in cartoncino Murillo Fabriano avorio con stampa a un colore e plastificazione opaca.

Brossura / Paperback: Euro 52.00 Acquista / Buy

E-Book (pdf): Euro 52.00 Acquista / Buy - Login

ISBN: 978-88-6227-938-3
E-ISBN: 978-88-6227-939-0
ISSN:
SKU: 3168

Argomenti correlati
Antropologia e Sociologia...
Filologia classica...
Storia antica...