copertina

Emozioni e letteratura. La teoria di Matte Blanco e la critica letteraria contemporanea, a cura di Alessandra Ginzburg, Romano Luperini, Valentino Baldi, 2017, pp. 224 (vol. XVII/2, 2015)

MODERNA · FASCICOLI MONOGRAFICI

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma

Studiare le emozioni in letteratura pone problemi di natura diversa e che hanno a che fare con limiti temporali, teorie letterarie e prospettive di indagine. A rendere più vivace e complesso un quadro già ampio c'è il piano psicologico-psicoanalitico. Prima e dopo Freud le emozioni sono state oggetto di studio e dibattito, hanno attraversato scuole e impostazioni, imponendosi oggi come argomento fondamentale per cognitivismo e neuroscienze. In questo volume, fin dal saggio introduttivo, le emozioni vengono studiate soprattutto in un'ottica legata alle teorie di Ignacio Matte Blanco, autore che si inserisce saldamente nel solco tracciato da Freud, ma che ha offerto un contributo fondamentale nella ridefinizione dei rapporti tra pensiero e emozione. I saggi raccolti ripartono dalla lezione di Matte Blanco e ne valutano la tenuta critica, interrogando autori diversi. Il saggio di Tozzi dimostra la fecondità delle teorie matteblanchiane quando usate come lente per entrare nelle strutture di un testo. Godioli rintraccia il concetto di simmetria all'interno delle dichiarazioni di poetica di Tozzi, Palazzeschi, Pirandello e Svevo. Ginzburg, Luperini, Baldi e Zinato presentano contributi su scrittori le cui conoscenze psicologiche sono consolidate Proust, Saba, Gadda, Volponi , e i saggi dimostrano anche che questi scrittori sono stati in grado di anticipare il discorso della psicoanalisi. Gian Paolo Sasso invece lavora soprattutto sulle dinamiche tra logica simmetrica e asimmetrica a livello microtestuale. Il volume è completato dai contributi di Guglielmo Pianigiani e Alessio Baldini su Tolstoj e Martha Nussbaum. Infine, un bilancio bibliografico si occupa di emozioni e letteratura nella prospettiva degli studi di Matte Blanco e paga un tributo alla produzione di Francesco Orlando, autore che, fin dalla Lettura freudiana della «Phèdre», ha dimostrato un'attenzione specifica per l'identificazione emotiva che si stabilisce tra un testo e lettori di epoche e contesti diversi.

Sommario: Alessandra Ginzburg, Romano Luperini, Valentino Baldi, Premessa; Valentino Baldi, Pietro Cataldi, Alessandra Ginzburg, Emanuele Zinato, Introduzione. Emozioni e letteratura; I. Teoria e critica: Guglielmo Pianigiani, Il canto di Nataša: emozioni cognitive tra letteratura e musica; Alberto Godioli, «Un fenomeno di sdoppiamento»: riso, emozioni e logica simmetrica nel modernismo italiano; Federica Tozzi, Emozioni e temporalità: lettura matteblanchiana di una novella di Tozzi; Alessandra Ginzburg, Le «leggi psicologiche» delle emozioni nel Narratore proustiano; Romano Luperini, La psicoanalisi a Trieste: logica dell'inconscio e modo di significare nel Canzoniere di Saba; Valentino Baldi, Coesistenza, emozione e simmetria ne La cognizione del dolore; Alessio Baldini, Affrontare la sorte morale: letteratura ed emozioni in Tutti i nostri ieri di Natalia Ginzburg; Emanuele Zinato, Inconscio non rimosso e relazione corpo-mente in Corporale di Paolo Volponi; Gian Paolo Sasso, La teoria di Matte Blanco e lo studio intralinguistico della poesia; II. Bilanci: Valentino Baldi, La critica letteraria e le emozioni. Bilancio bibliografico 1971-2015; Schede a cura di Antonella Amato, Valentino Baldi, Novella di Nunzio, Federica Tozzi.

Composto in carattere Serra Dante.
Formato 17,5 x 24,3. Legatura in brossura pesante con copertina in cartoncino Murillo Fabriano blu scuro con impressioni in oro e sovraccoperta in cartoncino Murillo Fabriano avorio con stampa a due colori.

Brossura / Paperback: Euro 120.00 Acquista / Buy

ISBN: 978-88-6227-949-9
ISSN: 1128-6326
SKU: 3234

Argomenti correlati
Filologia moderna e contemporanea...
Letteratura e Linguistica...