copertina

3 - Solo tombe di 'musicisti' a Metaponto? Studio dei resti ossei e degli strumenti musicali contenuti nei corredi funerari, a cura di Angela Bellia, Antonio de Siena e Giorgio Gruppioni, 2017, pp. 124 con figure e tabelle in bianco/nero n.t.

TELESTES
Studi e ricerche di archeologia musicale nel Mediterraneo.
Collana diretta da Angela Bellia
Cm. 17,5 x 25, bross.

Istituti editoriali e poligrafici internazionali, Pisa · Roma

In questo volume sono presentati i risultati del progetto di ricerca «Studio dei resti ossei e degli strumenti musicali contenuti nei corredi funerari», che si colloca in un ambito di studi interdisciplinare teso a coniugare l'indagine sulla documentazione archeologica di interesse musicale con la ricerca archeologica e le relative estensioni all'ambito dell'archeogenetica. La prima fase dell'indagine ha riguardato l'esame della documentazione archeologica di interesse musicale dell'Italia meridionale, dove è concetrata la più significativa presenza di strumenti musicali nelle sepolture dell'antico mondo greco. Con tale studio è stata presa in esame la diffusione degli strumenti musicali nel contesto funerario magnogreco che per quantità, cronologia e significato, nonché per lo stato di conservazione di alcuni esemplari, ha arricchito notevolmente le testimonianze finora note. Nella seconda fase ci si è concentrati sullo studio di tre tombe scoperte a Metaponto, che si sono rivelate di straordinario interesse non solo per la ricchezza e la peculiarità degli oggetti ricorrenti deposti come corredo funerario, ma anche per la presenza di parti o di frammenti di carapaci usati come casse di risonanza di strumenti musicali a corde. Gli strumenti musicali trovati nelle sepolture sono stati analizzati nei loro significati simbolici, religiosi e cultuali, in relazione con gli altri elementi del corredo funerario e con aspetti culturali e religiosi della società di Metaponto. Avvalendosi di studi scientifici di laboratorio e dell'uso delle tecnologie, la ricerca ha ricavato elementi idonei a valutare con maggiore attendibilità e precisione storica non soltanto il ruolo della musica nelle società antiche, ma anche lo status ricoperto da individui legati alla sfera musicale nel contesto culturale e religioso in cui avevano vissuto.

Sommario: Angela Bellia, Antonio De Siena, Giorgio Gruppioni, Presentazione. Studio dei resti ossei e degli strumenti musicali contenuti nei corredi funerari. Analisi antropologica: Antonino Vazzana, Giuditta Franceschini, Maria Cristina Serrangeli, Mirko Traversari, Elisabetta Cilli, Gabriele Monetti, Stefano Benazzi, Giorgio Gruppioni, Analisi antropologiche su alcuni inumati provenienti dalle necropoli metapontine: tombe 18, 336 e 415. Il caso del cosiddetto "musicista acromegalico". Il contesto archeologico delle tombe di 'musicisti': Giuseppe Lepore, Il contesto archeologico: aspetti simbolici e comunicazione per immaginii; Angela Bellia, Tombe di 'musicisti' in Magna Grecia: il caso di Metaponto. Tavole fotografiche. Elenco dei reperti. Indice dei nomi e delle cose notevoli.

Formato 17,5 x 25. Legatura in brossura pesante con copertina in cartone pesante Murillo Fabriano blu scuro con impressioni in oro. Sovraccoperta in cartoncino Chagall Cordenons camoscio con stampa a due colori.

Brossura / Paperback: Euro 32.00 Acquista / Buy

E-Book (pdf): Euro 32.00 Acquista / Buy - Login

ISBN: 978-88-8147-460-8
E-ISBN: 978-88-8147-462-2
ISSN:
SKU: 3246

Argomenti correlati
Antropologia e Sociologia...
Storia antica...
Storia dell'Arte...