libraweb The Online Integrated Platform of

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma


An Authoritative Independent Academic Press since 1928 and Internationally Pre-Eminent Publisher of over 150 Active Leading Peer-Reviewed Scholarly Journals in the Humanities and Social Sciences, all Print, Online, and Open Access

Accademia editoriale, Pisa · Roma / Edizioni dell'Ateneo, Roma / Giardini editori e stampatori in Pisa
Gruppo editoriale internazionale, Pisa · Roma / Istituti editoriali e poligrafici internazionali, Pisa · Roma

PROMOZIONI / PROMOTIONS


RIVISTE / JOURNALS


COLLANE / SERIES






NUOVE RIVISTE / NEW JOURNALS

Romana Res Publica

An International Journal


Scritture e linguaggi dello sport

Rivista internazionale di letteratura


*

Asia Minor

An International Journal of Archaeology in Turkey

Telestes

An International Journal of Archaeomusicology and Archaeology of Sound

Ancient Numismatics

An International Journal

Occidente / Oriente

Rivista internazionale di studi tardoantichi

Artes Renascentes

Revue Scientifique Internationale · Rivista Scientifica Internazionale · International Scholarly Journal · Revista Científica Internacional · Internationale Wissenschaftliche Fachzeitschrift

Gemmae

An International Journal on Glyptic Studies

Documenta

Rivista internazionale di studi storico-filologici sulle fonti

Oriens Antiquus · Series Nova

Rivista di studi sul Vicino Oriente Antico e il Mediterraneo orientale
A Journal of Ancient Near-Eastern and East Mediterranean Studies


copertina

Leonardo e la scrittura, a cura di Cecilia Gibellini, 2019, pp. 188 con figure in bianco/nero n.t. (vol. XXXVII, 2019, 2)

RIVISTA DI LETTERATURA ITALIANA · FASCICOLI MONOGRAFICI

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma

Per onorare Leonardo nel quinto centenario della morte la «Rivista di letteratura italiana» si accosta alla sua opera dalla prospettiva che le è propria, quella letteraria, pur nella consapevolezza che esaminare un aspetto del multiforme genio costringe a considerare anche gli altri. Il fascicolo si articola in due sezioni, Leonardo scrittore e Gli scrittori e Leonardo; la prima è volta a indagare lo specifico letterario della creazione vinciana, l'altra è tesa a cogliere momenti significativi della sua fortuna tra i letterati, il perdurare della sua immagine, l'affermarsi del suo mito, l'alternarsi delle sue interpretazioni. La rottura delle barriere disciplinari e il superamento del limite emergono dal saggio d'apertura, nel quale Vecce definisce quella leonardesca una «scrittura infinita». Nei fogli di Leonardo parola, disegno e immagine coabitano senza gerarchie prestabilite, in una forma aperta, pronta a registrare nuovi incrementi conoscitivi nel dialogo ininterrotto con la «maestra Natura». Fra gli altri, il contributo di Gino Ruozzi si concentra sul Leonardo autore di pensieri, favole, facezie e testi concisi di varia natura. Si tratta spesso di frammenti, di inizi e parti di opere progettate, frutto della sua vocazione sperimentale. Leonardo non è portato a sistematizzare il suo pensiero speculativo, ma dai suoi scritti si possono ricavare elementi di una Weltanschauung. Armando Bisanti la ricava dal Bestiario e dalle Favole, dove trionfano violenza, frustrazione, vanità, indizi di una visione decisamente pessimistica. Con la seconda sezione viene saggiata la vitalità del fascino di Leonardo presso i letterati. L'icona di Leonardo è delineata con tratti di eccezionalità già a partire dal Vasari, ma conosce poi una fortuna che va ben al di là delle biografie e degli studi storico-artistici. All'interno della ricca storia della fortuna del personaggio Leonardo, e soprattutto della sua reinvenzione, la seconda parte del fascicolo seleziona alcuni episodi importanti, senza pretese di esaustività; si parte dal Settecento, poi l'Ottocento romantico e decadente, che insiste sugli elementi del mistero e dell'ambiguità nelle creazioni leonardiane, e l'Ottocento positivista che si interroga in maniera para-scientifica sul genio e sulla sua natura. Infine il Novecento, da D'Annunzio a Papini, da Calvino alla narrativa contemporanea. (Dall'Introduzione)

Sommario: Cecilia Gibellini, Introduzione. Leonardo scrittore: Carlo Vecce, Una scrittura infinita. I manoscritti di Leonardo; Gino Ruozzi, Leonardo in breve; Marco Biffi, Ipertesti e ipotesti leonardiani; Armando Bisanti, Violenza, frustrazione, vanità. La visione pessimistica di Leonardo da Vinci nel Bestiario e nelle Favole; Margherita Mesirca, Strategie retoriche ed effetti ipeterstuali nel Bestiario di Leonardo da Vinci; Giulia Zava, Sulle facezie di Leonardo da Vinci; Giuditta Cirnigliaro, Gli 'Esopi' di Leonardo: l'ascia e il noce; Anna Sconza, «Allega Plinio». Leonardo lettore della Historia naturale, dai primi scritti letterari fino al Codice Leicester; Paola Manni, Barbara Fanini, Dall'Abacho al Morgante. Leonardo e i suoi primi libri; Pietro Montorfani, La sintassi di Leonardo e i moti dell'acqua (le spirali del Codice Leicester); Margherita Quaglino, Il giallo di Leonardo: appunti lessicali. Gli scrittori e Leonardo: Fabio Forner, Leonardo nel Settecento, pittore, scrittore tra mito e realtà; Cecilia Gibellini, Il Leonardo 'apocrifo' di Gabriele d'Annunzio; Sandro Gentili, «Qual fanno le cose»: Leonardo «pittore» in Angelo Conti; Lucia Rodler, Il Leonardo di Giovanni Papini; Renato Martinoni, Implicazioni leonardiane in Campana; Marco Faini, «Attraverso faticate varianti». Italo Calvino e Leonardo da Vinci; Francesca Favaro, Leonardo da Vinci personaggio della narrativa contemporanea: riflessioni ed esempi.

Composto in carattere Serra Dante
Formato 17 x 24,5. Copertina in cartone Murillo Fabriano senape con stampa a due colori. Sovraccoperta in cartoncino Chagall Cordenons camoscio con stampa a due colori.

Brossura / Paperback: Euro 120.00 Acquista / Buy

ISBN: 978-88-3315-161-8
ISSN: 0392-825X
SKU: 3384

Argomenti correlati
Filologia moderna e contemporanea...
Letteratura e Linguistica...