libraweb The Online Integrated Platform of

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma


An Authoritative Independent Academic Press since 1928 and Internationally Pre-Eminent Publisher of over 150 Active Leading Peer-Reviewed Scholarly Journals in the Humanities and Social Sciences, all Print, Online, and Open Access

Accademia editoriale, Pisa · Roma / Edizioni dell'Ateneo, Roma / Giardini editori e stampatori in Pisa
Gruppo editoriale internazionale, Pisa · Roma / Istituti editoriali e poligrafici internazionali, Pisa · Roma

PROMOZIONI / PROMOTIONS


RIVISTE / JOURNALS


COLLANE / SERIES






NUOVE RIVISTE / NEW JOURNALS

Scritture e linguaggi dello sport

Rivista internazionale di letteratura


*

Asia Minor

An International Journal of Archaeology in Turkey

Telestes

An International Journal of Archaeomusicology and Archaeology of Sound

Ancient Numismatics

An International Journal

Occidente / Oriente

Rivista internazionale di studi tardoantichi

Artes Renascentes

Revue Scientifique Internationale · Rivista Scientifica Internazionale · International Scholarly Journal · Revista Científica Internacional · Internationale Wissenschaftliche Fachzeitschrift

Gemmae

An International Journal on Glyptic Studies

Documenta

Rivista internazionale di studi storico-filologici sulle fonti

Oriens Antiquus · Series Nova

Rivista di studi sul Vicino Oriente Antico e il Mediterraneo orientale
A Journal of Ancient Near-Eastern and East Mediterranean Studies


copertina

In memoria di Mario Torelli, a cura di Ernesto De Miro, 2022, voll. I-II, pp. complessive 376 con figure in bitono n.t. (XVIII, 2021 - XIX, 2022)

SICILIA ANTIQUA · FASCICOLI MONOGRAFICI

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma

I due fascicoli monografici di «Sicilia Antiqua» che qui si presentano sono offerti alla memoria di Mario Torelli, morto a Palermo il 15 settembre 2020. Allievo di Ranuccio Bianchi Bandinelli, Torelli è stato un grande archeologo italiano; docente di archeologia e storia dell'arte greca e romana presso l'Università di Perugia e di Cagliari, visiting professor in diversi atenei americani ed europei, ha diretto molti scavi in siti etruschi, a Paestum, a Policoro, al santuario greco di Gravisca e al porto di Tarquinia. I suoi lavori spaziano dal mondo etrusco, con particolare riguardo alle tematiche dell'ellenizzazione, dell’iconografia e dell’iconologia, al mondo greco e alla Magna Grecia. Grande conoscitore del mondo romano, ne ha toccato tutti i temi più importanti, dagli studi di urbanistica, a quelli che comprendono lavori sul rilievo storico romano e sulla romanizzazione dell'Italia. Resta della sua opera un’eredità caratterizzata da uno stile innovatore in tutti i principali ambiti della cultura antica e da una profonda originalità nella visione globale dell'indagine storica, epigrafica e religiosa, unitamente ad una grande attenzione alle strutture economiche e sociali e agli aspetti ideologici e istituzionali. I trentasei contributi raccolti nei due fascicoli della rivista, divisi in due sezioni (una dedicata esclusivamente alla Sicilia, l’altra all’Etruria e all’Italia preromana) vogliono disegnare un quadro aggiornato delle scoperte e degli studi più recenti sulla storia dei popoli dell’Italia antica, sulle orme del lavoro e degli interessi di cinquant’anni di carriera dell’archeologo scomparso.

Sommario: Volume I. Parte I. Sicilia: Ernesto De Miro, Ricordo di Mario Torelli. Curriculum vitae di Mario Torelli, a cura di Elisa Marroni, con la supervisione di Lucio Fiorini e Concetta Masseria. Bibliografia di Mario Torelli. Rosa Maria Albanese Procelli, Sistemi di stoccaggio delle derrate nella Sicilia indigena in età arcaica; Angela Bellia, Aulos o Salpinx? Su una matrice fittile da Akragas con performance musicale (IV-III sec. a.C.); Anna Calderone, La sfera del sacro in un centro indigeno della Sicilia meridionale: alcune riflessioni; Lorenzo Campagna, Ancora sul foro di Tauromenium: un’ipotesi per la ricostruzione del lato orientale della piazza superiore; Graziella Fiorentini, Monte Adranone. L’impronta punica e la tradizione culturale della città greco-ellenistica; Massimo Frasca, La chora di Leontinoi in età arcaica; Michel Gras, Alla ricerca di Artemis phakelitis; Domenica Gullì, Nihil esse utilius sale et sole (Plinio, Nat. Hist. XXXI, 102). Il “sale agrigentino”, tra fonti storiche ed evidenze moderne; Pier Giovanni Guzzo, Gli Agatirni, Polibio e Livio; Caterina Ingoglia, Il pozzo n. 1 della Caserma dei Carabinieri a Gela (Piazza Roma, scavo Orlandini 1953): osservazioni sui materiali nel più ampio contesto dell’abitato tardo-arcaico; Concetta Masseria, Genius Loci a Selinunte?; Attilio Mastino, Alessandro Abrignani, Ancora il circuito Africa, Sicilia, Sardegna, sotto il segno di Melqart-Ercole e Astarte-Venere: il fanum salutifero dedicato Hercolei Nouritano a Lilibeo; Antonella Pautasso, Non degli oggetti comuni. Osservazioni su alcune statuette d’età arcaica da Catania; Francesca Spatafora, L’insediamento indigeno sul Castello della Pietra: nuovi dati da vecchi scavi; Luigi Todisco, Nota sulla ceramica siceliota con figure mascherate. Volume II. Parte II. Varia: Simonetta Angiolillo, Hekatomnos, Idrieus, Maussollos o Iasos? Qualche considerazione sul rilievo con simposiasta dal Bouleuterion di Iasos; Angelo Bottini, Metaponto e gli indigeni in età arcaica; Stefano Bruni, Contributo alla ceramografia tarquiniese alto arcaica: il Pittore Bruschi Falgari 542; Massimo Cultraro, Un contributo dall’Egitto all’iconografia della caccia al cinghiale nel mondo miceneo; Ernesto De Miro, Salamina 2500 anni dopo e il ricordo storiografico ed emotivo degli antichi Greci; Anna Maria D’Onofrio, Tra ellenismo e grecità periferica: ritorno a Kazanlak; Marco Fabbri, Mario Torelli e la divulgazione della conoscenza archeologica; Lucio Fiorini, Giulia Patrizi, Sacrifici di seppellimento nel santuario etrusco di Gravisca; Giuseppina Gadaleta, Ιchtyopinakia. Riflessioni sui piatti da pesce a figure rosse; Giada Giudice, I vasi a fondo bianco dal Persephoneion di Locri Epizefiri; Maria Paola Guidobaldi, Un aspetto inedito di Felice Barnabei, fondatore del Museo di Villa Giulia; Tonio Hölscher, Topoi di guerra tra realtà militare, testo storico e immagini celebrative: la Colonna Traiana e l’anabasis di Alessandro Magno; Gioacchino Francesco La Torre, Polignoto di Taso e la nascita dello stile severo; Daniele F. Maras, Beatrice Casocavallo, Tarquinia, Morre della Civita: un nucleo epigrafico dalla necropoli; Francesco Marcattili, Strongyla. I rituali di Santa Venera (Paestum) e il Simposio di Platone; Valentino Nizzo, Il riposo dei guerrieri. Una ‘nuova’ iscrizione da un ‘vecchio’ elmo della necropoli dell’Osteria di Vulci, scavi Ferraguti-Mengarelli 1929-1931; Fabrizio Pesando, Fra Tirreno e Adriatico: Mario Torelli e gli scavi di Cupra Maritima; Carmela Roscino, Nympha phile. Su un lebes gamikos apulo da Ceglie del Campo al Museo Archeologico Nazionale di Taranto; Arturo Ruiz, Manuel Molinos, Manuel Pérez, Eugenio Lujan, Carmen Rueda, Lectura arqueológica del mito ibero del héroe Nokaki (Nokika) y la Diosa; Francesca Silvestrelli, Il Pittore di Licurgo e Metaponto. Un cratere a calice con il ratto di Crisippo; Stefano Tortorella, Il sepolcro cosiddetto dei Pancrazi (o meglio dei Valerii Paullini) sulla via Latina.

Composto in carattere Serra Dante.
Cm 24 x 34 in ottavo grande. Legatura in brossura pesante con copertina in cartoncino Murillo Fabriano avana con stampa a tre colori.

Brossura / Paperback: Euro 590.00 Acquista / Buy

ISBN: 978-88-3315-377-3
E-ISBN: 978-88-3315-378-0
ISSN: 1794-9112
SKU: 3682

Argomenti correlati
Archeologia...
Storia antica...