copertina

116 - Angela Bellia, Il canto delle Vergini locresi. La musica a Locri Epizefirii nelle fonti scritte e nella documentazione archeologica (secoli VI-III a. C.), 2012, pp. 204 con figure in bianco/nero n.t.

NUOVI SAGGI
Cm. 15 x 22,5 oppure 17,5 x 24,7

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma

La presente ricerca è dedicata alla cultura musicale di Locri Epizefirii, polis italiota che si distinse per l'intensa attività cultuale e sacra. Il progetto si inserisce in un più ampio orizzonte d'indagine riguardante la valorizzazione dei beni musicali di età antica e la loro contestualizzazione storica, con particolare attenzione alla storia musicale di una città greca d'Occidente dall'età arcaica all'età ellenistica. Esso si ricollega ai recenti interessi dell'archeologia musicale intesa come scienza storica, un campo di ricerca multidisciplinare che, coniugando i metodi dell'archeologia e della musicologia, studia i reperti archeologici di interesse musicale e il loro contesto d'uso e di rinvenimento allo scopo di collocare l'attività musicale in uno spazio, in un luogo e in un'occasione ben determinati e di interpretarne il significato culturale, religioso e sociale. È stato ricostruito il quadro storico della musica a Locri Epizefirii, in relazione sia ai protagonisti sia al contesto delle vicende politiche e sociali e del loro divenire storico. Dallo studio delle fonti scritte storiche, letterarie ed epigrafiche è emerso come Locri fosse uno dei centri più attivi in campo artistico e musicale della Magna Grecia. È stato poi analizzato il ruolo della musica nella sfera sacra, particolarmente in relazione ai materiali di interesse musicale rinvenuti nei santuari di Locri, e delle sue sottocolonie Ipponio e Medma, che consentono di delineare un quadro abbastanza organico degli eventi sonori locresi e il loro rapporto con la ritualità religiosa.

Sommario: Introduzione; I. La musica a Locri Epizefirii: il quadro storico: 1. Senocrito e l'armonia locrese; 2. Stesicoro e Locri; 3. Agoni musicali; 4. Il canto delle vergini locresi; 5. Canti popolari locresi. II. La musica nella sfera del sacro: 1. Il santuario di Persefone in contrada Mannella; 2. L'area sacra di Afrodite in contrada Marasà-Centocamere; 3. Culti domestici nell'abitato in contrada Centocamere; 4. Il santuario rupestre di Grotta Caruso. III. La musica nella sfera funeraria: 1. La necropoli in contrada Lucifero; IV. Conclusioni: 1. Il Pantheon locrese e la musica; 2. La funzione della musica nella società locrese. Appendice I: Per una documentazione della musica a Locri Epizefirii: le fonti scritte. Appendice II: Le raffigurazioni musicali nel Trono Ludovisi e nel Trono di Boston e la problematica relativa. Bibliografia: Abbreviazioni. Testi. Studi. Donatella Restani, Postfazione. Indice dei nomi e delle cose notevoli.

Formato 17,5 x 24,7. Legatura in brossura pesante con copertina in cartone in tondo Magnani blu con impressioni in oro; sovraccoperta in cartoncino Chagall Cordenons camoscio con stampa a due colori.

Brossura / Paperback: Euro 42.00 Acquista / Buy

ISBN: 978-88-6227-542-2
ISSN: 1722-5221
SKU: 2768

Argomenti correlati
Archeologia...
Musica, Metrica e Teatro...