BIBLIOTECA DI «EIDOLA»
SERIES MAIOR

Collana diretta da Irene Favaretto
e Francesca Ghedini
Fabrizio Serra editore, Pisa - Roma



copertina

A due anni dalla nascita della rivista «Eidola. International Journal of Classical Art History», abbiamo sentito forte la necessità di aprire una nuova collana di lavori bibliografici, «Biblioteca di "Eidola"». Come avevamo sperato, la rivista si è rivelata un importante punto di riferimento per contributi e discussioni sui fenomeni della produzione artistica intesa in senso lato, dai processi di creazione e trasmissione del repertorio, alle questioni di carattere propriamente stilistico, finalizzato alla ricostruzione del gusto ed all'individuazione di scuole e botteghe artistiche.
Il dibattito che si sta svolgendo sulle pagine di «Eidola» rivela quanto fondamentale sia meditare sui problemi del metodo dell'indagine iconografica ed iconologica, metodo che deve prevedere l'apertura costante all'interdisciplinarietà (intesa soprattutto come rapporto tra le discipline di carattere storico-artistico e quelle filologiche), che sola permette di cogliere appieno il portato semantico delle immagini in una prospettiva allargata che arriva sino ai giorni nostri.
A partire da queste questioni di carattere metodologico, «Biblioteca di "Eidola"» raccoglie lavori monografici che nascono come frutto delle riflessioni di metodo maturate tra le pagine della rivista: di volta in volta, attraverso l'approfondimento di specifici contesti è indagato l'uso delle immagini come un sistema di comunicazione non verbale, la cui decifrazione è mezzo irrinunciabile attraverso il quale cercare di ricostruire più compiutamente l'ambito culturale che questo codice ha creato ed utilizzato.
Come già per la rivista, anche «Biblioteca di "Eidola"» è aperta a lavori che spaziano dal mondo greco, arcaico e classico, al mondo romano urbano e provinciale, ma anche ad altri ambiti dell'antichità, senza trascurare il tema della continuità della cultura figurativa antica, che ha sensibilmente influenzato la produzione delle immagini nelle epoche successive alla fine dell'Impero. * Two years after launching the journal «Eidola. International Journal of Classical Art History», we felt an urgent need to initiate a new series of bibliographic works, the «Biblioteca di "Eidola"». As we had hoped, the journal proved to be an important reference point for articles and discussions about phenomena regarding artistic production in a broader sense, from the processes of creation and transmission of the repertory, to stylistic issues aimed at the reconstructing taste and the identifying artistic schools and workshops.
The debate that has been developing in the pages of «Eidola» reveals how essential it is to consider methods of iconographic and iconological investigation, methods that necessarily involve an increasingly interdisciplinary approach (mainly considered as the relationship between disciplines of a historic-artistic and a philological nature), which alone allows us to fully grasp the semantic effect of images from a comprehensive point of view that embraces our own era as well.
Starting with these matters of a methodological nature, «Biblioteca di "Eidola"» gathers monographic articles created as the result of reflections on method that matured in the pages of the journal. From time to time, through the further study of specific contexts, the use of images is investigated as a system of non-verbal communication whose decoding is indispensable for attempting to reconstruct more completely the cultural sphere that this code created and used.
As with the journal, «Biblioteca di "Eidola"» welcomes articles on subjects ranging from archaic and classical Greece, to the urban and provincial Roman world and other spheres of antiquity, without neglecting the continuity of ancient figurative culture that greatly influenced the production of images insubsequent eras until the end of the Empire. * Elenco libri / Book List