copertina

SCHIFANOIA

*
Copia saggio Online / Online Sample Copy


*

Volume 52-53, 2017
Pp. 392

Online

Scritti in onore di Marco Bertozzi …quicum omnia audeas sic loqui ut tecum, a cura di Stefano Caroti, Angela Ghinato, Manuela Incerti: Stefano Caroti, Angela Ghinato, Manuela Incerti, Premessa; Angelo Andreotti, "La Certosa di Ferrara accomodata a pubblico Campo–Santo". Circostanze paradigmatiche tra il 1811 e il 1452; Franco Bacchelli, Il Quod caelum stet, Terra moveatur vel de perenni motu Terrae commentatio di Celio Calcagnini; Massimo Cacciari, Considerazioni su "I tre filosofi" del Giorgione; Saverio Campanini, Carteggio d'autunno tedesco. Uno scambio di lettere tra Gershom Scholem e Nicolaus Sombart a proposito di Carl Schmitt e d'altro; Stefano Caroti, Un breve di un uomo d'arme della prima metà del secolo XVI; Alberto Giorgio Cassani, Festina lente. Qualche considerazione sui possibili rapporti tra Aldo Manuzio e Leon Battista Alberti; Mark Davie, Latino e volgare nel Saggiatore di Galileo; Filippo Domenicali, Leonardo e la grazia. Un «materialismo dell'incorporeo»; Raphael Ebgi, Riflessioni sul rapporto tra poesia e teologia nell'Umanesimo italiano; Paolo Fabbri, Sopravvivenze cortesi: il regista, un vassallo per i feudi dell'immaginario teatrale; Simone Fellina, Giovanni Pico della Mirandola e l'insegnamento averroistico di Elia Del Medigo: note su alcune fonti delle Conclusiones Nongentae (1486); Carlo Galli, Due piccoli medici tra biopolitica e teologia politica. Congetture su un particolare del frontespizio del Leviatano di Hobbes; Andrea Gatti, La traduzione come arte; Alessandro Giovanardi, Un monumento italiano alla «syn–kràsis». Elémire Zolla e il Tempio Malatestiano; Eric Haywood, Irlandesi «gente bella»? L'Irlanda tra primo e terzo Furioso; Emmanuelle Hénin, «Le parole non sono per dichiaratione delle figure»: il motto tra impresa e pittura; Manuela Incerti, La stella dei Magi e la sua iconografia nell'arte medioevale e del primo Rinascimento; Kristen Lippincott, The early reception of the Farnese Atlas: an addendum to Bober & Rubinstein's Renaissance Artists and Antique Sculpture; Fosca Mariani Zini, Unité, multiplicité, variété. Une question florentine; Jozef Matula, Isaac ben Solomon Israeli in the Renaissance; Dorothea McEwan, Alessandro Scafi, Warburg and D'Annunzio in Defence of Truth: on Modern Literature and Alleged Jewishness; Loredana Olivato, Per l'iconografia del ritratto di Stato. Il "Carlo V a cavallo" di Tiziano; Andrea Pinotti, I "concetti fondamentali" come strumenti di orientamento: una questione kantiana; Giovanni Sassu, Carlo V, Tiziano e il ritratto "tutto armato" dell'imperatore; Paolo Tanganelli, La filosofia spagnola come problema. María Zambrano: la svolta da Unamuno a San Juan de la Cruz; Denis Thouard, Qu'est–ce que la culture? Deux essais sur Michel Ange; Ranieri Varese, La 'riscoperta' di Schifanoia; Silvana Vecchio, Spiritualità certosina, cultura umanistica e prestigio dinastico: alle origini della Certosa di Ferrara; Indice dei nomi, a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 50-51, 2016
Pp. 200

Online

Marco Bertozzi, Presentazione; L'umanesimo scientifico nelle terre degli estensi. Atti del Convegno internazionale XVIII Settimana di Alti Studi Rinascimentali (Ferrara, 29-31 ottobre 2015). Parte prima. Marco Bresadola, Giovanni Battista Canani: l'umanesimo medico e la riforma dell'anatomia rinascimentale; Gionata Liboni, L'experimentum nella medicina pratica di Antonio Musa Brasavola; Luigi Pepe, Incunabuli matematici ferraresi; Fabrizio Bònoli, Dominicus Maria Ferrariensis de Novaria, lettore di astronomia a Bologna e maestro di Copernico; Raphael Ebgi, Cum barbaris decertare. Sull'umanesimo medico di Niccolò Leoniceno e sulla sua controversia col Poliziano; Massimo Rossi, Riflessioni sulla riscoperta di Tolomeo e su alcune "anomalie" del canone nella cultura geografica padana tra XV e XVI secolo; Manuela Incerti, Francesco del Cossa: geometrie e proporzioni numeriche nella prospettiva del settore di Marzo del Salone dei Mesi di Schifanoia; Parte seconda. Guido Laurenti, Le «Mathematicae Disciplinae» di Federico Commandino da Urbino: traduttore e "restauratore" di trattati matematici greco-ellenistici; Ivan Orsini, Le visioni dell'Argenta: il contributo di Aleotti al tardo Rinascimento estense; Luca Ruaro, L'uomo come "microcosmo" nel pensiero di Paracelso; Lucia Dell'Aia, La luna di Ariosto: la scienza celeste e il De facie quae in orbe lunae apparet di Plutarco; Donato Verardi, Problemi di causalità nel Trattato contro gli astrologi di Girolamo Savonarola; Laura Antonella Piras, Le dispute filologiche sulla Naturalis Historia di Plinio il Vecchio fra Quattrocento e Cinquecento; Indice dei nomi, a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 48-49, 2015
Pp. 184

Online

La "Melencolia" di Albrecht Dürer cinquecento anni dopo (1514–2014). Atti del Convegno internazionale XVII Settimana di Alti Studi Rinascimentali (Ferrara, 4–6 dicembre 2014). Marco Bertozzi, Andrea Pinotti, Presentazione; Parte prima: Marco Bertozzi, Metamorfosi di Saturno: la "Melencolia" di Albrecht Dürer; Massimo Cacciari, Melencolia I: un simbolo; Claudia Wedepohl, Warburg, Saxl, Panofsky and Dürer's Melencolia I; Saverio Campanini, Melencolia II. Gershom Scholem e l'Istituto Warburg. Un'indagine di storia delle fonti e dei tipi; Elena Filippi, Melancholia, stupor, philosophia: Dürer, la sua Melencolia e l'inizio del pensiero come arte; Giovanni Maria Fara, Melencolia I di Albrecht Dürer nell'arte e nella letteratura italiana tra XVI e XVII secolo; Alice Barale, «Collectione et quasi compressione»: Warburg e Benjamin in dialogo con Panofsky e Saxl; Parte seconda: Stefania Santoni, Melancholia al femminile; Laura Antonella Piras, Effigies melancholiae: la poesia di Petrarca; FeliceGambin, Riscritture malinconiche in Spagna tra Cinque e Seicento. Da Andrés Velásquez a Tomás de Murillo y Velarde; Stefania Iurilli, La Melencolia di Dürer. Dal quadro prospettico allo spazio tridimensionale; Tommaso Ranfagni, «Sublimium daemonum receptaculum». Proposta per un'iconografia dell'anima nella Melencolia I di Albrecht Dürer; Donato Verardi, Il diavolo e Saturno. Due note a margine di Melencolia I di Albrecht Dürer: Lutero ed Erasmo; Giacomo Mercuriali, Figura dell'inoperosità. La Melencolia I di Albrecht Dürer nel pensiero di Giorgio Agamben; Indice dei nomi, a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 46-47, 2014
Pp. 188

Online

Marco Bertozzi, Presentazione; Giovanni Pico della Mirandola e la "dignità" dell'uomo. Storia e fortuna di un discorso mai pronunciato. Atti del Convegno internazionale - XVI Settimana di Alti Studi Rinascimentali (Mirandola, Modena - Ferrara, 24-26 febbraio 2014). Parte prima: Marco Bertozzi, Elegantissima Oratio: un commento al discorso di Giovanni Pico della Mirandola sulla dignità dell'uomo; Anna Lesiuk-Cummings, Indiscretae opus imaginis. La debolezza del soggetto nell'Oratio di Giovanni Pico della Mirandola, nel De sapiente di Charles de Bovelles, nella Fabula de homine di Juan Luis Vives e il problema dell'Umanesimo rinascimentale; Franco Bacchelli, Due note pichiane; Raphael Ebgi, «Come il contadino marita gli olmi alle viti, così il mago la terra al cielo». Note su una similitudine pichiana; Vittoria Perrone Compagni, Pomponazzi critico di Giovanni Pico; Stefano Caroti, «Profectum ingenerosum est … sapere solum ex commentario». Note sulle Conclusiones pichiane; Amos Edelheit, Pico's Concept of Philosophy; Simone Fellina, Il rapporto tra bonae litterae e philosophia nell'epistolario di Giovanni Pico della Mirandola e il suo Discorso sulla dignità dell'uomo; Alessandro Scafi, Pico e il paradiso: un'idea rinascimentale della perfezione umana; Parte seconda. Donato Verardi, L'ambigua presenza di Giovanni Pico della Mirandola nella Coelestis physiognomonia di Giovan Battista della Porta; Nicoletta Gini, Proteo e camaleonte. Immagini della plasticità dell'umano fra dignitas e miseria hominis; Tommaso De Robertis, Il camaleonte e il centauro. Note sull'antropologia di Giovanni Pico e Niccolò Machiavelli; Giacomo Mariani, Giovanni Pico e Roberto da Lecce. Annotazioni su una ritrovata fonte dell'Apologia e l'origenismo quattrocentesco; Alice Morelli, Esistenza ed essenza: dalla Oratio de hominis dignitate di Giovanni Pico della Mirandola agli "umanismi" del Novecento; Guido Laurenti, «Miracolo di natura è esser uomo, miracolo di grazia è essere cristiano»: la presenza del De hominis dignitate di Giovanni Pico della Mirandola nell'oratoria sacra di Cornelio Musso; Indice dei nomi, a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 44-45, 2013
Pp. 232

Online

Marco Bertozzi, Avvertenza; Gianni Venturi, Congedo; Gigliola Fragnito, Gianni Venturi, Presentazione; censura e letteratura Atti del Convegno internazionale XV Settimana di Alti Studi Rinascimentali (Ferrara, 22-23-24 novembre 2012). Parte prima: Stefano Prandi, Censura e autocensura in prospettiva filologica; Lodovica Braida, Libri pericolosi. Censura, autocensura ed espurgazione dei testi epistolari nel Cinquecento; Diletta Gamberini, «E' principi grandi hanno per male che un lor servo dolendosi dica la verità delle sue ragioni». La censura dei «Trattati» di Benvenuto Cellini; Marina Roggero, Lingua e letture in età moderna: le peculiarità degli italiani; Carla Molinari, L'«Hercole» di Giovan Battista Giraldi Cinthio tra scartafacci autografi e editio princeps durante il pontificato di Paolo IV; Sandro Piazzesi, Girolamo Borsieri: un censore 'impossibile'; Patrizia Delpiano, Romanzi philosophiques e antiphilosophiques nell'Italia del Settecento; Maria Iolanda Palazzolo, Il romanzo ottocentesco tra censure e nuove proposte; Parte seconda: Guido Laurenti, «Vuol la nostra virtù solo per fede»: echi biblici, riscritture d'autore e strategie di censura in due sonetti spirituali di Vittoria Colonna; Cristina Ubaldini, I Salmi di Gabriele Fiamma ritrovati nella Biblioteca Vaticana: un caso di autocensura; Michele Camaioni, Le vicende editoriali del Dialogo della unione spirituale di Dio con l'anima di Bartolomeo Cordoni tra censure preventive e tardivi interventi della Congregazione dell'Indice; Francesca Mattei, Nicodemismo come autocensura. Achille Bocchi, le Symbolicae Quaestiones e il palazzo a Bologna; Giovanna Cordibella, Il Pasquillus extaticus di Celio Secondo Curione: eresia, censura, tradizione a stampa e manoscritta del testo; Nicoletta Lepri, «Ethruria principes disciplinam doceto». Sacralizzazione, esercizio del potere e censura nelle feste fiorentine del 1565; Sara Mori, Tra permissione e repressione. La censura libraria in Toscana nella prima metà dell'Ottocento; Indice dei nomi a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 42-43, 2012
Pp. 336

Online

Marco Bertozzi, Presentazione; I molti rinascimenti di Aby Warburg. Atti del Convegno internazionale, XIV Settimana di Alti Studi Rinascimentali, (Ferrara, 16-18 febbraio 2012). Parte prima. Carlo Ginzburg, Le forbici di Warburg; Claudia Cieri Via, Warburg, Rembrandt e 'Il percorso dei salti del pensiero'; Dorothea McEwan, Due missioni politiche di Aby Warburg in Italia nel 1914-15; Carlo Severi, Boas e Warburg: tra biologia delle immagini e morfologia; Andrea Pinotti, Animazione del presente, immedesimazione nel passato. Warburg e l'empatia; Alessandro Scafi, Kulturwissenschaftliches kuriosum aus dem gebiete der musikgeschichte: Aby Warburg tra scienza della cultura e storia della musica; Monica Centanni, Per una cronologia (warburghiana) del Rinascimento; Manuela Incerti, Misura del cielo e misura dello spazio nella Sala dei mesi di Schifanoia; Marco Bertozzi, Aby Warburg s palazzo Schifanoia: cent'anni dopo; Parte seconda. Nicola Badolato, Rileggere i 'costumi teatrali' di Aby Warburg: lo sguardo del musicologo; Alice Barale, La rinascita in Warburg tra sguardo e racconto; Anna Cavicchi, La classificazione delle artes nei trattati d'arte di Leon Battista Alberti; Claudia Daniotti, Tra fabula e historia: sulla ricezione del mito di Alessandro il Grande nel Quattrocento; Alessandro Giovanardi, Vladimiro Zabughin, Aby Warburg e il Rinascimento: breve nota su due iconologie parallele; Tommaso Gorla, Pittografia, iconografia e arti della memoria in Diego Valadés; Francesca Mattei, Geometria e struttura. Rudolf Wittkover, i Principi architettonici dell'età dell'umanesimo, il dibattito sulle proporzioni in Europa e negli Stati Uniti (1949-1975); Alessandra Pedersoli, La riemersione della ninfa. Materiali, contesti e sfasature cronologiche; Tommaso Ranfagni, La libreria Piccolomini nel duomo di Siena. Ipotesi per un'esegesi iconologica; Daniela Alejandra Sbaraglia, 'Sobto divino velame ascose': Cristoforo Landino e la Pallade e il centauro di Sandro Botticelli; Indice dei nomi a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 40-41, 2011
Pp. 276

Online

Parte prima: cultura religiosa a Ferrara e nell'Europa del Rinascimento. Atti del Convegno internazionale XIII Settimana di Alti Studi Rinascimentali. Marco Bertozzi, Presentazione; Rosanna Gorris Camos, «Chose de si grande consequence n'estoit à dissimuler»: Calvino e la duchessa; Emanuele Tremellio: da Ferrara all'Europa; Anna Foa, Ferrara ebraica all'alba del Cinquecento; Emidio Campi, I luoghi dell'esilio di Emanuele Tremellio; Kenneth Austin, Le sfide e le traversie di Emanuele Tremellio; Daniele Garrone, La versione latina della Bibbia ebraica di Immanuel Tremellius: alcuni esempi; Mario Miegge, Emanuele Tremellio interprete delle profezie di Daniele; Piero Stefani, La Biblia Española di Ferrara; Luca Baraldi, Le porte della luce. Mistica ebraica in filigrana nella Ferrara del Cinquecento; Daniele Speziari, Clément Marot 'ferrarese' nel Ducato di Savoia e alla corte di Francia: l'esempio del ms. fr. 337 della Houghton Library Università di Harvard e del ms. di Chantilly; Gionata Liboni, Imitare le sante donne. Medicina e religione in una lettera dedicatoria di Antonio Musa Brasavola ad Eleonora d'Este; Simone Maghenzani, Polemica antinicodemitica e progettualità politica dei lucchesi di Ginevra. Il «Breve trattato» di Benedetto Turrettini (1626); Chiara Maione, Lo spazio del sacro nel teatro di Ercole I d'Este; Enrica Guerra, I carteggi nella ricostruzione dell'infanzia di Ippolito I d'Este; Francesca Mattei, Architettura, committenza, eterodossia: palazzo Naselli a Ferrara e palazzo Bocchi a Bologna (1527-1555); Solange Rossi, Il concorso per il restauro del palazzo Comunale a Ferrara: verso la riscoperta del Rinascimento estense; Parte seconda: Avvertenza; Fabio Bertini, L'«Almerigo» di Gabriele Zinano. Una 'tragedia della Cristianità'; Claudio Cazzola, Postilla a Lucrezia; Valentina Lapierre, L'Elevazione della Maddalena ed il suo enigmatico Maestro; Cecilia Vicentini, Mercanti mantovani di passaggio e «il parere del Sig. Giusti» per il duca di Modena; Indice dei nomi a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 38-39, 2010
Pp. 312

Online

Parte prima. Invisibili fili: musica, lessicografia, editoria e tecnologie dell'informazione tra XVI e XXI secolo. Atti del Convegno internazionale XI Settimana di Alti Studi Rinascimentali dedicata a Thomas Walker. Roberta Ziosi, Introduzione; Marco Dorigatti, Dalla frottola al madrigale al melodramma: la tradizione musicale ariostesca; Alessandro Roccatagliati, La problematica della Stichvorlage in epoca di scrittura musicale informatizzata; Maria Chiara Bertieri, Delle nozze di Filologia e Tecnologia: qualche riflesso sull'opera italiana del primo Ottocento; Piero Faustini, «Produrre oggetti di bellezza» nell'edizione musicologica e musicale (con un computer e la filosofia wysiwym); Pietro Zappalà, Per un catalogo tematico elettronico: riflessioni preliminari; Anna Laura Bellina, Varianti all'opera; Massimo Privitera, L'armonia nel Cinquecento: definizioni e prospettive; Vincent Besson, L'édition électronique d'oeuvres de la Renaissance: du patrimoine à la reconstitution; Leonella Grasso Caprioli, Lessico e senso; Roberta Ziosi, Sull''aria'; Marco Bizzarini, Il trattato di canto di Manuel García, ovvero un matrimonio segreto tra Filologia e Improvvisazione; Elio Durante, Anna Martellotti, Petrarca a Ferrara; Céline Frigau, Cantanti-attori del Théâtre-Italien: fonti della Bibliothèque-Musée de l'Opéra di Parigi; Nicola Montecchio, Audio to Score Alignment for Musicologic Research; Alberto Napoli, Il Primo libro de la musica di Matteo Rampollini nell'edizione di Jacques Moderne; Roberta Ocozia, La trascrizione in notazione moderna degli esempi musicali dei trattati di danza quattrocenteschi di tradizione italiana; Giuliana Pellegrino, Il lessico delle recensioni di concerto nei quotidiani italiani e tedeschi: analisi contrastiva; Alessandro Pezzin, Progetto di redazione di voci per un vocabolario della terminologia musicale del Rinascimento; Francesco Saggio, Alcune note sulla tradizione a stampa di testi musicali; Parte seconda. Dagli estensi al governo pontificio. La legazione di Pietro Aldobrandini. Atti del Convegno internazionale XII Settimana di Alti Studi Rinascimentali. Gianni Venturi, Presentazione; Maria Antonietta Visceglia, II contesto internazionale della incorporazione di Ferrara allo Stato ecclesiastico (1597-1598); Maria Teresa Fattori, Procedura e cerimoniale romano della devoluzione; Gigliola Fragnito, «Sa Saincteté se resoudra par l'advis des Cardinaux de l'Inquisition, sans lesquels il n'oseroit rien faire»: Clemente VIII, il Sant'Ufficio e Enrico IV di Borbone; Giampiero Brunelli, L'insediamento delle istituzioni pontifìcie. Nuove fonti; Federica Gargano, Pubblicare la documentazione della Legazione Aldobrandini. Problematiche e metodo di lavoro di una piccola impresa; Franco Cazzola, Ferrara da Ducato a Legazione. Problemi amministrativi, economici, territoriali; Lorenzo Paliotto, Il vescovo Giovanni Fontana e la devoluzione; Carla Molinari, Gli Aldobrandini e Torquato Tasso; Matteo Provasi, Assalto ai simboli. I sudditi e la devoluzione (Ferrara, ottobre 1597 - gennaio 1598); Alessandro Corrieri, « Vostra Maestà racquisterà la Nuova Roma »: la guerra celeste de L'Italia liberata da' Gotthi di Giangiorgio Trìssino; Chiara Maione, La devoluzione del teatro estense; Noemi Rubello, Una solenne entrata ? Leone X a Bologna nel dicembre del 1515; Valentina Sonzini, Vittorio Baldini stampatore alla Campana. Storia di un tipografo tra Ducato e Legazione; Indice dei nomi a cura di Marco Bizzarini e Angela Ghinato.

*

Volume 36-37, 2009
Pp. 280

Online

Gianni Venturi, Presentazione; Parte prima: Tasso e le aspettative del moderno. Colloquio internazionale - Academie de France, Roma, Villa Medici, 3-5 maggio 2006. Hermann Grosser, Tasso, la modernità e il cimento dello stile; Luca Marcozzi, Tasso, Pirro Ligorio e lo spettacolo dell'antico; Gerarda Stimato, Percorsi dell'ecfrasi tassiana: dal parlar disgiunto alle letture pittoriche della Liberata nel Seicento; Parte seconda: Giuliana Ortu, Dimentiche e dimenticate. Di alcune figure di donne nella Commedia (a partire da Pg VIII); Eirini Moschopoulou, Il Salone dei Mesi di palazzo Schifanoia: alcune precisazioni sull'iconografia della fascia superiore; Elisa Martini, Il giardino di Carandina: il Cieco da Ferrara rilegge Poliziano; Gian Paolo Giudicetti, Mandricardo a cavallo di due poemi: il suo ruolo nel terzo libro dell'Inamoramento de Orlando e nell'Orlando Furioso; Alberto Pavan, Scene di caccia per Lucrezia Borgia. Introduzione alla Venatio di Ercole Strozzi; Monica Farnetti, Di un'improbabile fonte di Gaspara Stampa; Matteo Al Kalak, L'inquisitore archivista. La funzione del riordino archivistico nel disciplinamento delle coscienze; Oscar Schiavone, Michelangelo Buonarroti. Saggio sulla creazione poetica e figurale; Giacomo Moro, Vittoria Colonna e i Farnese nel 1540: conflitti d'interesse e sospetti sull'ortodossia (documenti e congetture); Rita Mazzei, Dinamiche di vita cortigiana nell'esperienza di un ferrarese al seguito di Enrico di Valois in Polonia (1573-1574); Éva Vígh, «Il costume che appare nella faccia». Eloquenza muta e sonora fra Cinque e Seicento; Stefano Pierguidi, «Uno de quali era già principiato, et l'altro me l'ordinò». I pendants di Poussin, o la liberta dai condizionamenti del mercato e della committenza; Indice dei nomi a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 34-35, 2008
Pp. 312

Copia saggio Online / Online Sample Copy

Gianni Venturi, Introduzione; Gli Este e l' Alberti: tempo e misura. Atti del Convegno internazionale VII Settimana di Alti Studi Rinascimentali: Loredana Olivato, La costruzione di un mito. Architetture albertiane nel ciclo dei mesi di Schifanoia; Leandro Ventura, Leon Battista Alberti e il principe: sondaggi dalla parte delle immagini; Gianluca Ameri, Leon Battista Alberti e gli smalti en ronde-bosse di Leonello d' Este; Andrea Barbieri, Alberti e Leonello: astrologia alla corte estense di Ferrara; Elena Bugini, La tarsia astronomico-musicale del ' trittico padovan-parigino' di Vincenzo Dalle Vacche; Alessandro Camiz, Sul campanile della cattedrale di Ferrara; Olivia Catanorchi, Aspetti della simulazione e dissimulazione albertiana: strategie retoriche e ordine del discorso nei libri De familia; Claudia Daniotti, Intorno ai rilievi delle celle del tempio malatestiano di Rimini; Sandra Ducic', Alberti et ses contemporains byzantins; Simone G. Galotti, Lo studio antiquario in Leon Battista Alberti e Ciriaco de' Pizzicolli: un nuovo metodo di rappresentazione dell' architettura antica; Claudia Lamberti, La fortuna del De re aedificatoria nella Pisa medicea: politica culturale e realtà architettonica; Angelica Lugli, Echi albertiani nel Libro di Pittura di Leonardo da Vinci; Elisa Martini, Tessere albertiane in un poema di primo Cinquecento; Gerarda Stimato, Alberti e Leonello tra cultura, corte e potere: proposte per una lettura critica del Theogenius; L' uno e l' altro Ariosto in corte e nelle delizie. Atti del Convegno internazionale X Settimana di Alti Studi Rinascimentali: Avvertenza; Fabio Bertini, In traccia del cavalleresco nella Roselmina di Giovan Battista Leoni; Federica Caneparo, Il Furioso in bianco e nero. L' edizione illustrata pubblicata da Nicolò Zoppino nel 1530; Anna Cavicchi, La celebrazione dei mysteria aegyptia nell' Appartamento Borgia di Pinturicchio e nelle Antichità dello Pseudo-Beroso; Alessandro Corrieri, Rivisitazioni cavalleresche ne L' Italia liberata da' Gotthi di Giangiorgio Trìssino; Luca Degl' Innocenti, Testo e immagini nei continuatori dell' Ariosto: il caso uno e trino della Marfisa di Pietro Aretino illustrata coi legni del Furioso Zoppino; Maiko Favaro, Tra il Furioso, il Floridante e l' Odissea: i quattro primi canti del Lancilotto di Erasmo da Valvasone (1580); Claudia Lo Rito, L' eccellenza di Bradamante. L' episodio della Rocca di Tristano nelle edizioni illustrate del Cinquecento dell' Orlando Furioso; Chiara Maione, Un errore di prospettiva per la Cassaria del 1508; Elisa Martini, «All' apparir del vero»: il proemio come sguardo ' effettuale' e satirico sul reale; Laura Pacelli, La Lena di Ludovico Ariosto; Marco Parretti, Di un' ulteriore, possibile fonte del Furioso: il Ciriffo Calvaneo di Luigi Pulci; Annalisa Perrotta, Rifare secondo la norma: il Falconetto 1483 e il suo rifacimento in ottave; Federica Pich, «Qual sempre fui, tal esser voglio» (O. F. XLIV, 61-66). Bradamante e la ' fede' sognata di Ruggiero; Valeria Tomasi, Palazzo Roverella a Rovigo: dalla «domus murata» alla «fabrica palacii» (XIV-XV secolo); Ornella Tommasi, I Lion di Padova a Ferrara e l' Ariosto: tracce di relazioni interfamiliari e culturali di una famiglia dell' élite culturale del XV secolo; Indice dei nomi a cura di Angela Ghinato.

*

Volume 32-33, 2007
Pp. 288

Online

Actes du congrès International "Gli Este e L'Alberti: Tempo e Misura" (Ferrara, 29 · XI - 3 · XII · 2004): Volume II; Philologie, mesure et mathématiques · Filologia, matematica, misura · Philology, mathematics and measure: Mario Carpo, Dessiner avec des nombres: Géométrie et arithmétique dans le dessin d'architecture au début de l'époque moderne; Francesco Furlan, In margine alle edizioni della Descriptio e degli Ex ludis ossia Osservazioni e note per l'edizione di un testo scientifico e delle sue figure; Arts plastiques, tableaux et médailles · Arti plastiche, quadri e medaglie · Visual arts, paintings & medals: Pierre Caye, Art, virtus et fortuna: Pétrarque et Alberti sur le sens des arts plastiques et sur leur capacité à surmonter la fortune; Hans-Karl Lücke†, Narcissus once again: Alberti, the construction of pictorial space and catoptrics; Giuseppe Barbieri, La difficile misura del mondo: L'Alberti e il problema dell'origine della pittura; Marcello Ciccuto, Guarino e l'Alberti alla scuola d'arte di Luciano; David Marsh, L'Alberti, Pisanello e gli Este: Devises e medaglie umanistiche nel primo Quattrocento; Lionello Puppi, L'Alberti, El quadretino del Mantegna ed una sconosciuta Madonna dell'umiltà; Théorie de la peinture · Teoria della pittura · Theory of painting: Creighton E. Gilbert, Alberti's idea of ideal painting; Bertrand Prévost, La peinture: une nouvelle dialectique?; Isabelle Bouvrande, La mesure de l'«historia» dans le De pictura: De la «superficies»; Maurice Brock, L'action du peintre d'après le De pictura: Contribution à une étude du lexique de la "représentation"; Discours et projets équestres · Discorsi e progetti equestri ·Equestrian texts and projects: Pauline Morin, Beyond measure: equestrian projects, Alberti and Ferrara; Armelle Fémelat, Alberti et le monument équestre de Niccolò III d'Este à Ferrare; Marco Collareta, Dilettantismo artistico e critica d'arte: uno sfondo per il De equo animante; Résumés · Riassunti · Summaries; Indices (M.G. Leonardi - M. Scarabelli - O. Schiavone cvrantibvs): Index codicum manuscriptorum; Leonis Baptistae Alberti Operum index; Index nominum; Collaborateurs · Collaboratori · Contributors.

*

Volume 30-31, 2006
Pp. 336

Online

Actes du Congrès International "Gli Este e L'Alberti: Tempo e Misura" (Ferrara, 29 · XI - 3 · XII · 2004): Volume I; Culture figurative et contexte social · Cultura figurativa e contesto sociale · Figurative culture and social context: Elisabetta Di Stefano, Il De equo animante di L. B. Alberti: una teoria della bellezza?; Elena Filippi, Vnitatis et alteritatis constrictio: Il legame più bello fra il Cusano e l'Alberti; Anna Rosa Calderoni Masetti, Riflessioni sulla cultura figurativa alla corte di Leonello; Gigetta Dalli Regoli, Gli obiettivi del De pictura, tra cultura delle corti, ideologia borghesemercantile e precettistica; Carmelo Occhipinti, L'Alberti e l'ecfrasis bizantina, tra Firenze (1436) e Ferrara (1443): osservazioni sulla cupola cristiana, dal Brunelleschi a Michelangelo; Luca Boschetto, L.B. Alberti e la curia pontificia tra Firenze, Bologna e Ferrara (1434-1438); Littérature · Letteratura · Literature: Guglielmo Gorni, Un elemento dinamico nella lingua delle Rime: le interiezioni; Claudia Pandolfi, Il Commentarium e la dedica della Philodoxeos fabula: Osservazioni sui paratesti; Marco Dorigatti, «L'artificio e 'l senno d'Alberto» nel pensiero e nell'opera di Ludovico Ariosto; Martin McLaughlin, Pessimismo stoico e cultura classica nel Theogenius dell'Alberti; Stefano Prandi, Il proemio al IV libro delle Intercenales e la poetica albertiana; Théorie et pratique de l'architecture · Teoria e pratica dell'architettura · Theory and practice of architecture: Alberto G. Cassani, Attraverso lo specchio: Addenda al rapporto Momus / De re &aElig;dificatoria; Stefano Borsi, Il nucleo "estense" del De re &aElig;dificatoria; Danilo Samsa, Perscriptio, moduli ed exemplaria nel De re &aElig;dificatoria; Gabriele Morolli, L'Alberti e il tempio estense: Un altro templum, dinastico e padano, prima del Malatestiano; Maria Teresa Sambin de Norcen, Gli Este, l'Alberti, il Biondo e la nuova villa rinascimentale; Michel Paoli, L'Alberti architetto tra Cinquecento e primo Ottocento: Una rassegna della fortuna critica; Spectacles et théâtre · Spettacoli e teatro · Performances and theatre: Claudio Sgarbi, Il teatro vitruviano dopo il De re &aElig;dificatoria negli Spectacula e nel Vitruvio ferrarese; Tina Matarrese, Scrivere di architettura a Ferrara: Gli Spectacula di Pellegrino Prisciani; Marco Folin, Leon Battista Alberti e Pellegrino Prisciani; Piermario Vescovo, L'Alberti, il Prisciani e il teatro ferrarese.

*