libraweb The Online Integrated Platform of

Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma


An Authoritative Independent Academic Press since 1928 and Internationally Pre-Eminent Publisher of over 150 Active Leading Peer-Reviewed Scholarly Journals in the Humanities and Social Sciences, all Print, Online, and Open Access

Accademia editoriale, Pisa · Roma / Edizioni dell'Ateneo, Roma / Giardini editori e stampatori in Pisa
Gruppo editoriale internazionale, Pisa · Roma / Istituti editoriali e poligrafici internazionali, Pisa · Roma

PROMOZIONI / PROMOTIONS


RIVISTE / JOURNALS


COLLANE / SERIES






NUOVE RIVISTE / NEW JOURNALS

Scritture e linguaggi dello sport

Rivista internazionale di letteratura


*

Asia Minor

An International Journal of Archaeology in Turkey

Telestes

An International Journal of Archaeomusicology and Archaeology of Sound

Ancient Numismatics

An International Journal

Occidente / Oriente

Rivista internazionale di studi tardoantichi

Artes Renascentes

Revue Scientifique Internationale · Rivista Scientifica Internazionale · International Scholarly Journal · Revista Científica Internacional · Internationale Wissenschaftliche Fachzeitschrift

Gemmae

An International Journal on Glyptic Studies

Documenta

Rivista internazionale di studi storico-filologici sulle fonti

Oriens Antiquus · Series Nova

Rivista di studi sul Vicino Oriente Antico e il Mediterraneo orientale
A Journal of Ancient Near-Eastern and East Mediterranean Studies


STUDI NEOCLASSICI
Rivista internazionale
Fabrizio Serra editore, Pisa - Roma


copertina


Rivista annuale / A Yearly Journal * Fascicoli / Issues *

La rivista «Studi neoclassici», nata con lo scopo di pubblicare i risultati dell'attività promossa dall''Istituto di ricerca per gli studi su Canova e il Neoclassicismo' di Bassano del Grappa, dal 2016 costituisce uno strumento di divulgazione delle ricerche dell''Edizione nazionale delle opere di Antonio Canova' che confluiscono nelle edizioni critiche dell'enorme epistolario canoviano. Come per le 'Settimane canoviane' negli articoli della rivista vedono succedersi i maggiori specialisti dell'argomento e del periodo storico o del tema prescelto e ne seguono la medesima impostazione metodologica, cioè la formula di connettere esperienze artistiche e culturali diverse, dalla letteratura alla storia dell'arte, alla storia e alle altre arti, e propone un quadro completo e non solo specialistico del tema. Poter lavorare su più fronti permette agli studiosi e ai lettori di poter accedere con maggiore completezza e rigore all'argomento generale. Perciò la rivista si propone all'attenzione degli studiosi in vari campi di ricerca, dalla storia alla letteratura, dall'archeologia alla storia dell'arte, dalla storia della cultura a quella del collezionismo, dalla storia della musica a quella della danza e del costume.

La rivista «Studi neoclassici» pubblica di norma numeri monografici, i cui testi, selezionati mediante una procedura di "Call for papers", sono tutti - tranne rare e motivate eccezioni - sottoposti a procedura di "revisione tra pari" mediante procedimento cosiddetto "a doppio cieco" (double blind peer review). Nel caso delle suddette eccezioni è la Direzione, nella sua collegialità, che dopo attento esame si assume la responsabilità dell'accettazione dei testi.

The international journal «Studi Neoclassici», founded with the purpose of publishing the results of the activity promoted by the "Research Institute for the Studies on Canova and Neoclassicism" of Bassano del Grappa, since 2016 has become a tool for disseminating the researches of the "National edition of Antonio Canova's works", that converge in the critical editions of Canova's huge epistolary. In conformity with the style and the methodological approach of the 'Canova's Weeks', the journal includes articles written by the major specialists of this subject and historical period: the texts offer a complete and not just specialized picture of the themes chosen from time to time by the authors and connect different artistic and cultural experiences, from literature to history of art, history and other arts. The opportunity of analyzing the topic from different points of views allows scholars and readers to understand the subject with great completeness and rigor. Therefore, the journal is meant for scholars on various fields of research, from history to literature, from archeology to art history, from the history of culture to that of collecting, from the history of music to that of dance and costume.

The journal usually publishes monographic numbers. Its articles are selected through a "call for papers" and are all - except for some rare and justified exceptions - subject to a double blind peer review. In the case of the aforementioned exceptions it is the Director and the Editorial board, in its collegiality, that after a careful examination assume the responsibility of accepting the texts. * Direttori / Editors:
Giuliana Ericani (già direttrice Musei di Bassano del Grappa, Comitato edizione nazionale delle opere di Antonio Canova, IT), Gianni Venturi (già professore di Letteratura italiana, Università degli Studi di Firenze, IT)

Comitato scientifico / Editorial Board:
Philippe Bordes (professeur émérite d’histoire de l’art moderne, Université Lyon 2, FR), Arnaldo Bruni (professore di Letteratura italiana, Università degli studi di Firenze, IT), Francesco Buranelli (segretario della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, VA), Francesco Leone (professore in Storia dell’arte contemporanea, Università degli Studi di Chieti, IT), Paola Marini (già direttrice delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, IT), Paolo Mariuz (segretario del Comitato per l’Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Canova, IT), Fernando Mazzocca (già professore di Storia dell’Arte Moderna, Università degli Studi di Milano, IT), Stefano Pagliantini (direttore della Biblioteca civica di Bassano del Grappa, IT), Antonio Paolucci (già direttore dei Musei Vaticani, VA), Giuseppe Pavanello (già professore di Storia dell’arte, Università degli Studi di Trieste, IT), Nicholas Penny (già direttore della National Gallery di Londra, GB), Fernando Rigon Forte (già direttore dei Musei di Vicenza, IT), Carlo Sisi (già direttore del Museo di Arte Moderna della Palatina di Firenze, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, IT), Barbara Steindl (Kunsthistorisches Institut di Firenze - Max Planck Institutes, DE), Manlio Pastore Stocchi (già professore di Letteratura italiana, Università degli Studi di Padova, IT), Ranieri Varese (già professore di Storia dell’arte, Università degli Studi di Ferrara, IT)

Redazione editoriale / Editorial Staff:
Giuliana Ericani
* The eContent is Archived with Clockss and Portico. * Sono pubblicati articoli sottoposti a procedura di "revisione tra pari" mediante procedimento cosiddetto "a doppio cieco" (double blind peer review). I revisori sono assolutamente indipendenti dagli autori e non affiliati alle medesime istituzioni.

Double blind peer reviewed articles are published. The reviewers are absolutely independent of the authors and not affiliated with the same institution.

Codice etico / Ethical Code

Open Access
* Call for papers 10/2022 (IT)
Call for papers 10/2022 (EN)
* Ufficio redazionale / Editorial Office: valentina.pagnan@libraweb.net
* Cm 22 × 32 / ISSN 2420-8264 / ISSN elettronico 2283-9801
Composizione in carattere (typeset in) Serra Dante
Disponibile dal (available since) 2013
Ultimo fascicolo pubblicato (last published issue): 9, 2021 * Abbonamenti / Subscriptions