copertina

SCRIPTA
An International Journal of Codicology and Palaeography

*
Copia saggio Online / Online Sample Copy


*

Volume 9, 2016
Pp. 172

Online

Carlo Alberto Anzuini, I manoscritti arabi del francescano Agostino da Bari († 1784) nella Biblioteca "Sagarriga Visconti Volpi" (Bari); Elisa Bianchi, Il manoscritto Mut. gr. 82 (· . R. 6. 19) e le lettere alla principessa Teodora Raulena: un testimone "speciale" nella tradizione dell'epistolario di Gregorio di Cipro (ca.1240-1290)?; Flavia De Rubeis, La gotica epigrafica in Italia tra sud e nord. Tra manoscritti ed epigrafi, tra sculture e miniature; Paolo Eleuteri, I manoscritti dell'opera pseudo-aristotelica De virtute; Pasquale Orsini, La maiuscola ogivale inclinata. Contributo preliminare; Isabella Proietti, Diaghinoskein tas strofas: una nuova mise en page nell'edizione tricliniana di Eschilo (Neap. II F 31); David Speranzi, Il laurenziano Pluteo 4.9 e il copista di Dionisio; Indici «Scripta», 9, 2016.

*

Volume 8, 2015
Pp. 208

Online

Antonino Mastruzzo, Premessa; Diego Belmonte Fernández, Contabilidad y cursividad: los Libros de cargo y descargo anual del cabildo catedralicio sevillano a fines de la Edad Media; Paolo Cammarosano, Evoluzione delle strutture documentarie ed evoluzione delle forme di tipo corsivo dall'età romanica alla prima età moderna; Irene Ceccherini, Albizzo di Stefano Soderini e la corsiva dei mercanti: tra tecnica e funzione; Francesca Cotugno, Tradizione corsiva nella scrittura comune del Corpus Vindolandense; Paola Degni, La corsiva all'origine della minuscola bizantina (secoli VI-VII): aspetti morfologici e funzioni; Maria Luisa Dominguez-Guerrero, Hibridación, cursividad y burocracia en Castilla en el siglo XVI; Francisco M. Gimeno Blay, Lo stato moderno contro le corsive; Isabella Lazzarini, Scritture, mani, usi della corsiva nella costruzione di un sistema documentario pubblico: lettere e registri di cancelleria (Mantova, XV secolo); Rosa Marulo, Pluralità grafica nelle epistole del Fondo Guinigi dell'Archivio di Stato di Lucca; Antonino Mastruzzo, Epistolografia 'di governo' e modelli grafici nella Firenze di Lorenzo de' Medici; Ma Luisa Pardo Rodriguez, Las cuentas de la ciudad. Usos y prácticas de escritura en los libros del Mayordomazgo de Sevilla (1430-1460); Maria Cristina Rossi, Gromellino impara a scrivere corsivo: un quaderno di esercizi bergamasco di inizio Quattrocento. Prime riflessioni; Teresa Webber, An introduction to the project 'Models of authority: Scottish charters and the emergence of government, 1100-1250'; Indici »Scripta« 8 2015.

*

Volume 7, 2014
Pp. 264

Online

Claire Bosc-Tiessé, Qu'est-ce qu'un scriptorium en Éthiopie? L'organisation du travail des copistes dans le Royaume Chrétien d'Éthiopie; Guglielmo Cavallo, Paolo Fioretti, Chiaroscuro. Oltre l'angolo di scrittura (secoli i a.C.-vi d.C.); Marco Cursi, Un codice della Commedia di mano di Antonio Pucci; Marco D'Agostino, Paola Degni, La Perlschrift dopo Hunger: prime considerazioni per una indagine; Christian Gastgeber, Das Typikon Lincoln College gr. 35 und das Patriarchat von Konstantinopel; Anna Gioffreda, Considerazioni su alcuni recentiores della Synopsis Historiarum di Giovanni Scilitze; Nicoletta Giovè Marchioli, Codici francescani a Roma nel Duecento. Le testimonianze, le assenze e i problemi; Mauro Maggi, Giuliana Martini, Annotations on the Book of Zambasta, iii: chapter 18 no more; Teresa Martínez Manzano, Creta y el itinerario de los textos griegos hacia occidente. El caso de los manuscritos de Matteo Dandolo; Zisis Melissakis, Une planche a régler (Mastara) retrouvée dans la reliure d'un livre imprimé; Mariella Menchelli, Un copista di Planude. Platone ed Elio Aristide in moderne e arcaizzanti di xiii secolo; Rudolf S. Stefec, Aspekte griechischer Buchproduktion in der Schwarzmeerregion; Indici «Scripta» · 7 · 2014.

*

Volume 6, 2013
Pp. 164

Online

Serena Ammirati, The use of wooden tablets in the ancient Graeco-Roman world and the birth of the book in codex form: some remarks; Daniele Bianconi, Pasquale Orsini, Libri e membra disiecta dal Prodromo di Petra. Giorgio Baioforo e il Vat. Pal. gr. 136; Mario Capasso, Libri greci e libri latini nella Villa Ercolanese dei Papiri: un rapporto problematico?; Marco D'Agostino, Furono prodotti manoscritti greci a Roma tra i secoli VIII e IX? Una verifica codicologica e paleografica; Flavia De Rubeis, Modelli impaginativi delle iscrizioni funerarie elitarie tra longobardi e carolingi; Arianna D'Ottone, A far eastern type of print technique for islamic amulets from the Mediterranean: an unpublished example; Donatella Frioli, Un nuovo testimone altomedievale delle recognitiones pseudo-clementine: i frammenti reperiti a Trento; Bruno Lo Turco, Propagation of written culture in Brahmanical India; Luisa Miglio, Carlo Tedeschi, Echi romaneschi; Natascia Pellé, Libri scritture e scribi per i tre storici greci maggiori; David Speranzi, Di Nicola, copista bessarioneo; Indici «Scripta» 6 2013.

*

Volume 5, 2012
Pp. 148

Online

Maria Luisa Agati, Palaiographikà. Supplemento ai copisti della Turcocrazia (1453-1600) e digrafismo metabizantino; Daniele Bianconi, Michele della lavra di Stilo. Qualche nuova attribuzione e considerazione; Antonio Ciaralli, Materiali per una storia del diritto in Italia meridionale. II. Tradizione, produzione e circolazione di testi di diritto romano giustinianeo in area longobardo-cassinese (secoli VIII-XII); Paola Degni, I documenti pubblici italogreci del periodo bizantino: qualche considerazione sugli atti pugliesi e il Brebion di Reggio; Teresa Martínez Manzano, Nuevos libros de Juan Páez de Castro en Salamanca; Outi Merisalo, The early tradition of the pseudo-Galenic De spermate (Twelfth-Thirteenth Centuries); Martina Pantarotto, Per la biblioteca di Franchino Gaffurio: i manoscritti laudensi; Paolo Radiciotti, L'imitatio nelle scritture greche e latine; Indici «Scripta» · 5 · 2012.

*

Volume 4, 2011
Pp. 128

Online

Ricordando Francesco Magistrale; Marco D'Agostino, La mano di Giovanni Santamaura. Per una lista delle testimonianze librarie; Gianluca Del Mastro, Antonino De Natale, Filippo D'Oria, Adele Di Lorenzo, Antonino Pollio, La traduzione del Liber diaetarum particularium di Ishaq al Israili, il De taxone e il Liber medicinae di Sesto Placito in un manoscritto della Biblioteca Oratoriana dei Girolamini di Napoli; Axinia Dzurova, Quelques remarques sur les Codices Pourpres enlumines de la renaissance macedonienne (le Beratinus II - Codex Aurelius Antimi et le Cod. gr. 53 de Saint Petesbourg); Noemi Larocca, Le piu antiche Bibbie atlantiche. Un contributo paleografico; Cecilia Manieri, Note di possesso manoscritte negli incunaboli angelicani; Erica Orezzi, Gaia Elisabetta Unfer Verre, Nuovi frammenti in beneventana a Montecassino; Indici "Scripta" 4/2011.

*

Volume 3, 2010
Pp. 144

Online

Simone Allegria, Manu mea subscripsi. Considerazioni sulla cultura scritta ad Arezzo tra IX e inizio XI secolo; Serena Ammirati, Per una storia del libro latino antico: i papiri latini di contenuto letterario dal I sec. a.C. al I ex.II in. d.C.; Mario Capasso, Natascia Pellé, Restaurando Zenone. Note bibliologiche a papiri dell'Archivio; Marco D'Agostino, Tre codici e una data; Flavia De Rubeis, La capitale damasiana a Tours: esperimenti ed effimere primavere; Donald F. Jackson, A delivery of Greek manuscripts in 1686; Barbara Lomagistro, Osservazioni sulla denominazione delle scritture slave; Paolo Radiciotti, Virgilio: le fonti di interesse papirologico esaminate da un paleografo; Caterina Tristano, La Bibbia 'bizantina' di S. Daniele del Friuli: la costruzione di uno strumento di propaganda regia; Indici Scripta 3 2010 .

*

Volume 2, 2009
Pp. 208

Online

Maria Luisa Agati, Paul Canart, Copie et reliure dans la Rome des premieres décennies du XVI siecle. Autour du Cardinals’ shop; Serena Ammirati, Claudio Biagetti, Marco Fressura, Paolo Radiciotti, Per una storia grafica del quotidiano la Repubblica: il restyling del 2007; Guglielmo Cavallo, Qualche riflessione su un rapporto difficile. Donne e cultura scritta nel mondo antico e medievale; Antonio Castillo Gómez, A la vista de todos. Usos gráficos de la escritura expuesta en la Espana altomoderna; Barbara Lomagistro, La cultura scrittoria slava di Dalmazia fra tradizione latina e greca; Laura Lulli, Appunti per una storia grafico-editoriale del genere letterario dell’elegia in eta ellenistico-romana; Paolo Radiciotti, Copie da papiro nel medioevo romano (con un documento di S. Maria in Trastevere); Indici «Scripta» 1 2008; Indici «Scripta» 2 2009.

*

Volume 1, 2008
Pp.186

Copia saggio Online / Online Sample Copy

M. Capasso, F. Magistrale, Presentazione; C. Sirat, Hommage à Jean Irigoin; M. Capasso, [Sìttuba] in una statua del museo greco-romano di Alessandria; M. Capasso, N. Pellé, Frederic George Kenyon e la paleografia dei papiri ercolanesi; M. D’Agostino, Uno sconosciuto frammento innografico di Terra d’Otranto; F. De Rubeis, La capitale romanica e la gotica epigrafica: una relazione difficile; A. Džurova, La décoration des manuscrits grecs et slaves (IX-XI siècles); P. Fioretti, Composizione, edizione e diffusione delle opere di Gregorio Magno. In margine al Codex Trecensis; M. R. Formentin, Uno scriptorium a Palazzo Farnese?; J. Olszowy-Schlanger, P. Stirnemann, The twelfth-century trilingual Psalter in Leiden; M. Perani, Un atto di vendita di un manoscritto ebraico dei Profeti e degli Scritti stilato a Bologna l’8 febbraio 1485 nel frammento 5 dell’Archivio Capitolare di Modena; P. Radiciotti, Romania e Germania a confronto: un codice di Leidrat e le origini medievali della minuscola carolina; C. Sirat, F. Déroche, U. Ehrlich, A. Yardeni, Vingt manuscrits (hebreux, grec, latin-grec, grec-arabe, arabes) pour un seul palimpseste; G. Shurgaia, La scrittura georgiana. Storia e nuove prospettive.

*